Frosolone e Scapoli (Isernia) premiati dal Touring Club



http://forchecaudine.com/gallery/00_Notizie/Bandiere_arancioni.jpg

ROMA – Frosolone e Scapoli, due comuni della provincia di Isernia in evidenza soprattutto per la tradizione artigianale, si sono aggiudicati “la Bandiera arancione”, il prestigioso riconoscimento che il Touring Club italiano assegna alle piccole località dell’entroterra che mostrano di avere i requisiti dell’eccellenza nell’accoglienza turistica. Finora soltanto Agnone, tra i comuni molisani, aveva conquistato il titolo, avendo poi premura ed attenzione a conservarne anno dopo anno i precisi requisiti.
Giovedì 16 dicembre il Touring Club presenterà i risultati della prima edizione del programma territoriale “Bandiere arancioni in Molise”: su 40 località candidate, Frosolone e Scapoli sono entrate di diritto nella lista delle eccellenze, la lista dei luoghi che, seppur lontani dai circuiti più noti, hanno molto da offrire ai visitatori.
La selezione dei Comuni “Bandiera arancione” è avvenuta, come di consueto, attraverso la valutazione di oltre 250 indicatori raggruppati in cinque macroaree: accoglienza, ricettività e servizi complementari; fattori di attrazione turistica; qualità ambientale; struttura e qualità della località.
Per Frosolone e Scapoli promozione a pieni voti in ognuna di esse.
“Il marchio del Touring Club – ha dichiarato l’Assessore al Turismo della Regione Molise, Franco Giorgio Marinelli – non è un semplice simbolo, ma una vera e propria certificazione di alta qualità per l’offerta turistica. E’ qualcosa che attiene sicuramente all’immagine dei territori, ma fondato su valutazioni sostanziali inerenti alle risorse e ai fattori attrattivi effettivamente presenti e funzionali. Un traguardo, ma anche un punto di partenza per nuove prospettive di sviluppo turistico ed economico per la nostra regione”. Attualmente i Comuni certificati in Italia sono 178, su oltre 1.900 candidature, distribuiti sulla totalità del territorio italiano. Ideata nel 1998, la Bandiera Arancione è stata riconosciuta dall’Organizzazione Mondiale del Turismo come unica esperienza italiana di successo nel campo del turismo sostenibile e nel 2008 ha ricevuto lo Skal Ecotourism Award, premio internazionale assegnato al TCI dall’associazione Skal International.
L’associazione dei paesi “Bandiera arancione”, nata da una iniziativa del Comune di Dolceacqua nel 2002 – quando i paesi certificati erano solo 16 – è costituita tra i paesi che hanno ottenuto dal Touring Club Italiano il riconoscimento della Bandiera Arancione: il marchio di qualità turistico ambientale per l’entroterra. Accoglie oggi centinaia di comuni stretti in un ambizioso obiettivo: cogliere le opportunità connesse all’ottenimento della Bandiera Arancione, per essere strumento di promozione turistica, di sensibilizzazione sulle tematiche ambientali, di scambio culturale, confronto e crescita economica delle comunità locali coinvolte, attraverso progetti ed iniziative.
Le principali azioni dell’Associazione mirano a consolidare processi virtuosi di miglioramento quantitativo e qualitativo delle esperienze di rete – su ambiente, turismo, territorio – attraverso un confronto costante, l’ottimizzazione dell’informazione amministrativa, la condivisione e lo scambio efficace di buone pratiche; non ultimo il fine di attirare nuovi flussi, comunicando una certa modalità di vivere il territorio, unito ad una forte azione interna di conoscenza del sistema e allo scambio delle “culture” appartenenti ad ogni paese. L’Associazione rappresenta uno spaccato molto significativo della penisola: accoglie molteplici località di regioni diverse che sono la manifestazione di una ricchezza culturale, storica, gastronomica e ambientale unica nel nostro Paese.
Sito Touring Club italiano – Bandiere arancioni: www.bandierearancioni.it 

<div class="

Precedente La 'Ndocciata di Agnone (Is) con un pensiero all'ospedale Successivo OLTRE IL MOLISE / In Umbria  il concerto della splendida Noa