Venafro (Is): a dicembre due incontri letterari



VENAFRO (ISERNIA) – Dopo la conferenza di Amerigo Iannacone su Rocco Scotellaro, continuano nella biblioteca comunale “De Bellis-Pilla” di Venafro, gli incontri letterari della serie “Emozioni – letture e critica letteraria” – organizzati da Virginia Ricci.
Sabato 4 dicembre alle ore 17, sarà la volta dello scrittore Aldo Cervo con una relazione su Giuseppe Tomasi di Lampedusa dal titolo «Motivi storici e metafisici nel “Gattopardo”». Aldo Cervo, autore di una decina di libri – narrativa e saggistica -, vive a Caiazzo, ma è molto legato al Molise, che frequenta assiduamente.
«Il Gattopardo, pubblicato postumo nel 1958, è uno dei classici della letteratura italiana.
L’autore trasse ispirazione da vicende della sua antica famiglia e in particolare dalla vita del suo bisnonno, il Principe Giulio Fabrizio Tomasi di Lampedusa, vissuto negli anni cruciali del Risorgimento e noto anche per le sue ricerche astronomiche e per l’osservatorio astronomico da lui realizzato. Ricevette il Premio Strega nel 1959 e nel 1963 Luchino Visconti lo tradusse in un ottimo film omonimo.
Per la serie degli incontri culturali “Sabato da Margherita”, curati dalla libraia Margherita Agresti in collaborazione con l’associazione “La stanza del poeta” a Formia, ci sarà, eccezionalmente di domenica, il 5 dicembre alle ore 18 la presentazione della recente produzione poetica di Carmine Brancaccio.
Parleranno dell’ospite, cercando di proporre adeguate interpretazioni del suo modo abbastanza singolare di fare poesia, Amerigo Iannacone (responsabile delle Edizioni Eva, l’editrice con cui Brancaccio ha pubblicato il suo ultimo lavoro: “Simplegadi o la notte”), Ambra Simeone e Irene Vallone. L’incontro sarà coordinato da Giuseppe Napolitano, presidente de “La stanza del poeta”.
Carmine Brancaccio abita a Sant’Elia Fiumerapido (Frosinone), dove organizza da tredici anni un Concorso nazionale di poesia che ha premiato nomi molto in vista nel panorama letterario. Appena più che trentenne, l’ospite di Margherita in via Rubino 42 a Formia ha già al suo attivo diverse e significative pubblicazioni, non solo di poesia. Oltre a cinque raccolte di versi, infatti, Brancaccio ha pubblicato un originale saggio monografico dedicato allo scrittore Gianluca Morozzi (“L’era del Moroz”, Editrice Zikkurat 2008).

<div class="

Precedente Anniversario unità d'Italia: Isernia riapre sito paleolitico Successivo Verso l'istituzione del Parco del Matese