ROMA/ In Biblioteca nazionale una mostra su Pinocchio



ROMA – “Pinocchio nel Paese dei diritti” è il titolo della mostra promossa dalla Provincia di Roma presso la Biblioteca nazionale per celebrare la giornata internazionale dedicata all’approvazione della Convenzione dei Diritti dell’Infanzia e dell’Adolescenza da parte dell’Assemblea generale delle Nazioni Unite, avvenuta il 20 novembre 1989.
La mostra è stata inaugurata dall’assessore alle Politiche culturali della Provincia di Roma, Cecilia D’Elia.
Realizzata dall’Associazione culturale “Rinoceronte incatenato” in collaborazione con Unicef, Biblioteca Nazionale Centrale e Assessorato alle politiche culturali della Provincia di Roma, la mostra “Pinocchio nel Paese dei diritti” racconta la favola di Collodi attraverso un percorso interattivo composto da oltre venti scenografie, ciascuna associata ad un diritto stabilito approvata il 20 novembre 1989 dall’Assemblea generale delle Nazioni Unite.
La mostra è stata allestita presso le sale espositive della Biblioteca Nazionale Centrale di Roma (viale Castro Pretorio 105).
L’esposizione resterà aperta fino all’8 gennaio 2011, dal lunedì al venerdi dalle 9.00 alle 16.00 e il sabato dalle 9.00 alle 12.00. L’ingresso è gratuito.
A disposizione del pubblico una ricca selezione bibliografica e grafica, composta da oltre quattrocento libri (dal 1883 ai giorni nostri) e più di duecento illustrazioni (tra le altre gli inediti di Raffaello Mattiangeli in arte Lello).

<div class="

Precedente Giorgio Bocca da Fazio ricorda le prostitute di Isernia Successivo Il molisano Antonio Mascia alla Biennale di Clermont (Francia)