Il molisano Antonio Mascia alla Biennale di Clermont (Francia)



TORINO – Presso il Polydome di Clermont Ferrand (Francia), nell’ambito dell’11a Biennale du Carnet de Voyage, partecipa il molisano Antonio Mascia, noto artista originario di Chiauci (Isernia).
Il tema della undicesima edizione della Biennale è il continente asiatico, argomento sul quale Antonio Mascia ha realizzato appositamente circa ottanta cartoline originali provenienti dalla Turchia, Israele, Giordania, Iraq, Iran, Afghanistan, Thailandia, Taiwan e Giappone.
Le cartoline hanno un intento relazionale ed artistico (a volte documentaristico). Relazionale in quanto una rete di persone collegate all’artista e che vivono stabilmente o che frequentano i paesi stranieri, hanno ricevuto le cartoline solo accennate nel disegno.Ciò permette la prima fase di viaggio della cartolina che inizia il suo ciclo vitale partendo dal paese straniero e portando con sé le tracce del percorso (francobolli, timbri e altro), per tornare come un boomerang allo studio dell’artista a Torino. Il disegno della cartolina è completato sulla base dell’emozione suscitata dalle varie località. In tal modo il progetto è quello di un carnet de voyage che somiglia ad una “mail art” pur senza esserlo veramente, per la connessione di molte persone: gli amici e i conoscenti, gli uffici postali, il postino e l’autore stesso che compie il viaggio con la fantasia come Emilio Salgari e Giulio Verne.
Al progetto hanno collaborato molte persone e tra queste: Giovanni Allari, Marco Basile, Danilo Bergoglio, Aldo Bonino, Nicola Burdiat, Riccardo Cordero, Abdlhassein Darakhshan Jan, Maria Teresa Delfino Morelli, Michela Dellaia, Emilia Di Pilla, Gabriele Gaidano, Maria Pia Garavello, Sergio Givone, Polin Yang, Silvio Lazzeretti, Shahnian Marjan, Carmelina Mascia, Guglielmo Luigi Miglietta, Paolo Norcia, Sebastiano Ponso, Paolo Rubino, Luciano Sorrentino, Luisa Valentini.
Per info:
Agence Whoop
Delphine Aubreé
Tel. 01 49 96 64 15
[email protected]
www.biennale-carnetdevoyage.com

<div class="

Precedente Il molisano Antonio Borromeo s'impone al concorso di Fiuggi Successivo La giornata mondiale dei diritti dei bambini