Roma: “I Grandi Veneti” al Chiostro del Bramante



ROMA – “I Grandi Veneti al Chiostro del Bramante” è il titolo della mostra ospitata nei suggestivi spazi del Chiostro del Bramante, adiacente la chiesa di Santa Maria della Pace e a due passi da piazza Navona.
L’occasione è unica poiché sono qui esposti ben 80 quadri provenienti dall’Accademia Carrara di Bergamo che narrano, quasi sfogliando le pagine di un manuale di storia dell’arte, la storia complessiva di quattro secoli della pittura veneta. L’istituzione bergamasca resterà chiusa fino a circa il 2013 per permettere la ristrutturazione dell’edificio e la realizzazione di un nuovo allestimento quindi ha organizzato, in questi anni, una serie di mostre per rendere comunque fruibili i suoi capolavori.
Per l’occasione molti dipinti sono stati restaurati ed oggetto di piacevoli riscoperte, come la Madonna con Bambino di Iacopo Bellini e il Ritratto di Gian Francesco Gonzaga di Francesco Bonsignori, esposti nella seconda sala, dove si accede dopo aver ammirato il notissimo Ritratto di Lionello d’Este di Pisanello presente su tutti i libri di storia dell’arte.
Il percorso prosegue cronologicamente con nomi più o meno noti:si passa dalla bottega dei Bellini a quella dei Vivarini per passare ai dipinti del Carpaccio e poi alla sala dedicata a Lorenzo Lotto. Poi è la volta di Tiziano, Tintoretto, Pordenone e Bassano che ci conducono nel pieno del XVI secolo.
Rappresentano il XVIII secolo i più noti artisti quali Tiepolo, Carlevarijs, Canaletto, Guardi e Pietro Longhi che sono ospitati al piano superiore nell’ultima sala prima di uscire.
Le opere sono disposte su pannelli dai colori caldi che permettono una buona fruizione grazie anche ad un intelligente sistema di illuminazione.Dove: Chiostro del Bramante, Via della Pace.
Fino al 30 gennaio 2011
Costi: intero 10 €; ridotto (martedì per tutti) 8 €; ridotto (14-18 anni) e gruppi (15-25 persone) infrasettimanale 8 €; ridotto (7-13) e scuole 4,50 €; gruppi (15-20 persone) fine settimana 9 €.
Orari: Martedì-domenica dalle 10 alle 20; lunedì chiuso.
Ulteriori informazioni: www.chiostrodelbramante.it

<div class="

Precedente Dichiarata morta, si risveglia: se si fossero donati gli organi? Successivo Eolico selvaggio in Molise: parte un tavolo di confronto