Cammina, Molise! edizione 2010



ROMA – Poco noto e poco frequentato, l’entroterra del Molise regala tutte le soddisfazioni del vero turismo di scoperta: un importante patrimonio culturale, un ventaglio di tradizioni popolari e un’accoglienza di stampo antico che vede il viaggiatore protagonista insieme alla gente. L’associazione culturale La Terra di Duronia (Campobasso) promuove da sedici anni Cammina, Molise!, un’iniziativa che ha proprio lo scopo di valorizzare i borghi più interni ripercorrendo l’itinerario dei compaesani migrati ed in particolare di quelli venuti a piedi a Roma tanti anni fa. Dal 5 all’8 agosto si cammina da Morrone del Sannio e, attraversando l’agro di ben undici paesi, tra cui Carlantino e Celenza Valfortore in provincia di Foggia, si arriva a Riccia.
“I paesaggi, l’attraversamento dei sentieri contadini e dei tratturi, la visita ai centri storici e l’ospitalità della gente del Sannio. Sono tanti gli elementi accattivanti di un itinerario turistico e culturale unico”, spiega il coordinatore dell’evento, l’architetto Giovanni Germano.
Ogni paese accoglie i turisti a piedi con feste popolari, canti, balli e degustazioni di prodotti tipici. Non manca uno spazio dedicato alle arti: il 5 agosto la carovana approda al festival MoliseCinema, l’8 agosto assiste alle performance del teatro del Loto di Ferrazzano.
Partecipare costa 200 euro agli adulti e 180 ai giovani fino a 18 anni se si pernotta in camere doppie o triple presso l’albergo Don Guglielmo di Campobasso. Per chi non pernotta in albergo, invece, il costo è di 100 euro, 80 per i giovani (per informazioni si può contattare l’associazione La Terra allo 06 630734-06 632828-0874 769262 338 3063300 oppure visitare il sito www.laterra.org, e-mail: [email protected]).

(Ida Santilli)

<div class="

Precedente Ci spiegate questa notizia? Successivo Sabato 15, a Campobasso, incontro sul Parco del Matese