Il Premio Onu 2010 ad una molisana



ROMA – La nostra corregionale Mena Paola Ciarmela, nativa di Fossalto (Campobasso), che vive a Roma e lavora presso la Direzione generale dell’Inps, si è aggiudicata dall’Organizzazione Internazionale Onu (United Nations), in qualità di ideatrice e team leader del progetto “Sportello Mobile Inps per disabili e anziani”, il secondo posto mondiale del Premio United Nations Public Service Award Unpsa – Onu 2010 (www.unpan.org) per l’Europa e il Nord America, nella categoria “Improving the delivery of public service”.
Il premio è attualmente il più prestigioso riconoscimento all’eccellenza nel servizio pubblico e viene attribuito ai migliori progetti della pubblica amministrazione di tutte le nazioni del mondo.
Il premio le è stato consegnato dal segretario generale dell’Onu Ban KI-Moon a Barcellona il 23 giugno in occasione della cerimonia di celebrazione dell'”United Nation Public Service Day 2010″.
Lo Sportello Mobile Inps per disabili e anziani è un’iniziativa attiva nel territorio dell’area romana dal gennaio 2009 dopo una sperimentazione che ha coinvolto circa 3.800 disabili (tra non vedenti, ipovedenti e anziani ultraottantenni con indennità di accompagnamento).
Consiste essenzialmente nel fornire a domicilio ai disabili con indennità di accompagno e agli anziani ultraottantenni, tutti i servizi Inps che istituzionalmente vengono offerti presso gli sportello delle sedi Inps collocate sul territorio.
Il disabile e/o anziano con una semplice telefonata allo 06-43995627 – 28 – 29 nei giorni di lunedì e mercoledì, dalle 10.30 alle 13, può ricevere tutte le informazioni, assistenza e comunque aiuto per le problematiche e pratiche Inps, senza la necessità di spostarsi da casa.
A tutt’oggi, nei primi diciotto mesi di attività risultano espletate e definite circa 900 pratiche complesse e fornite più di 1.000 dettagliate informazioni in tempo reale evitando, in tale modo, centinaia di spostamenti da casa del disabile o dell’anziano o dei familiari che li assistono.
Peculiarità essenziale dello Sportello Mobile Inps è l’utilizzazione di codici di sicurezza per la tutela degli interessati (ad oggi ne sono stati inviati circa 9.000), ma soprattutto l’utilizzo – per oltre il 70% del gruppo di lavoro – di personale Inps affetto da disabilità e volontari dell’Unione Italiana Ciechi esperti in materia previdenziale.
L’iniziativa è stata premiata oltre che per il suo elevato valore morale dato dal lavoro dei disabili per i disabili, anche per la indubbia e notevole utilità sociale, nonchè per i suoi equilibrati aspetti organizzativi con costi aggiuntivi pari a zero.
Lo Sportello Mobile Inps si era già aggiudicato, nel novembre 2009, a Maastricht presso l’Unione Europea, la “Best Practice Certificate” nell’ambito dell’European Public Sector Award 2009 ed era stato scelto come uno dei migliori progetti della Pubblica Amministrazione Europea.
Inoltre, lo Sportello Mobile Inps ha ricevuto a maggio 2010 dall’on. Brunetta – Funzione Pubblica – Ministro per la Pubblica Amministrazione e Innovazione, in occasione del Forum PA 2010, la menzione nel concorso “Premiamo i risultati”.
I numerosi ed autorevoli premi ricevuti confermano il successo crescente dello Sportello Mobile Inps che per la sua validità, utilità e valore umano verrà presto replicato nelle sedi Inps di tutta Italia.
Alla dott.ssa Ciarmela che meritevolmente ha ideato e organizzato, e tuttora dirige e coordina lo Sportello Mobile Inps, vanno le nostre migliori congratulazioni e un incitamento a nuove iniziative.

(Manuel Vittorio Carletti)

<div class="

Precedente A settembre tutti podisti con la Tappino-Altilia Successivo Il "piccolo" Molise sotto la lente di Bankitalia