Templari: giornata a Petrella Tifernina (Cb)



PETRELLA TIFERNINA (CAMPOBASSO) – “San Giorgio Martire e il Cammino dei Cavalieri Templari” è il nome dell’iniziativa che si terrà a Petrella Tifernina nei giorni sabato 10 e domenica 11 luglio 2010.
Due giornate incentrate sulla valorizzazione del patrimonio artistico, culturale, architettonico del territorio, di cui gli organizzatori hanno curato, con attenzione, i più piccoli particolari.
Dopo la prima visita di un gruppo di Cavalieri Templari Cattolici, avvenuta a gennaio 2010, alla Chiesa parrocchiale di San Giorgio Martire, monumento nazionale di Petrella Tifernina, e dopo una seconda visita il 23 aprile 2010, in occasione della festa patronale di San Giorgio, una terza occasione li vedrà presenti a Petrella Tifernina.
Sono state rilevate tracce visibili all’interno della chiesa di San Giorgio martire, come ad esempio la croce patente sulle 14 colonne in pietra, simbolo dei Templari, la scena scolpita nel bassorilievo sull’arco del portale centrale, la presenza dell’agnello crucifero, la collocazione particolare dell’edificio, che non segue la consuetudine delle basiliche cristiane e che hanno fatto nascere un’ interrogativo: la chiesa è stata costruita dai Cavalieri Templari tra il 1160 e 1211 o essi ne furono custodi per un periodo? Interrogativi che hanno portato oltre all’interessamento dell’Associazione Cavalieri Cattolici d’Italia anche la nascita dell’Associazione culturale Mysteria Templi a Petrella Tifernina.
“La finalità dell’associazione è quella di portare alla luce i segreti ed i misteri che ruotano intorno alla nostra chiesa – afferma il presidente dell’associazione, Carmine Gasbarrino – naturalmente mediante l’apporto specifico di analisi storiche, ricerca di fonti, consulenze archeologiche, studi architettonici, che permettano di riaprire un dibattito aperto a nuove teorie o scoperte. Il primo passo è la manifestazione del 10 e 11 luglio con due giornate dedicate ad incontri culturali, visite guidate, percorsi gastronomici, percorsi dell’artigianato e del simbolismo, veglie d’armi ed antichi riti di investitura dei Cavalieri Templari Cattolici d’ Italia”.
“L’idea progettuale “Mysteria Templi ” – afferma Cinzia Tamburrello, consigliere comunale con delega alla Cultura e Politiche sociali – scaturisce dalla preziosità di risorse in possesso del Comune e rappresentate soprattutto dalla Chiesa di San Giorgio Martire, punto di partenza per rilancio di iniziative a ricaduta turistica, culturale, occupazionale. A partire dal centro storico e dalla Chiesa si cerca di individuare le prospettive di sviluppo di settori interconnessi che potrebbero rivitalizzare un piccolo centro come Petrella Tifernina. Il patrocinio e di finanziamento di istituzioni locali, la possibilità di ridare slancio al turismo locale, potrebbe essere il volano anche per il confronto e lo scambio con altre realtà sia regionali che nazionali. L’iniziativa assume rilevanza anche in ambito di politiche sociali e giovanili, data dall’aggregazione e socializzazione, in quanto ha come destinatari e protagonisti proprio i giovani”.
I due giorni , ricchi di appuntamenti, vedranno come momento clou il convegno a tema: Il culto della Sindone, e i Templari tra Oriente ed Occidente”.
Altro interrogativo storico è proprio questo: i Templari furono i custodi della Sacra Sindone?
Una ricercatrice dell’archivio segreto vaticano Barbara Frale nel suo ultimo libro,”I templari e la sindone di Cristo” adducendo prove documentarie e rileggendo antichi documenti ritrovati nell’archivio, rivela che per qualche tempo l’Ordine del Tempio – meglio noto come i Templari – avrebbe custodito la più mirabile e sconvolgente reliquia della Cristianità: la Sindone. Ospite del convegno il prof. Giulio Fanti, nome insigne e professore associato di Misure Meccaniche e Termiche presso il Dipartimento di ingegneria Meccanica dell’Università di Padova. Un evento quello che si terrà a Petrella Tifernina all’insegna della storia, del mistero, del simbolismo, della cultura, dell’ architettura, con uno sguardo all’artigianato ed alla gastronomia locale, che sicuramente dopo aver catturato i petrellesi, ammalierà i molisani e gli italiani.
Le manifestazioni del 10 e 11 luglio organizzate dall’associazione Mysteria Templi, in collaborazione con il Comune di Petrella Tifernina, la Parrocchia San Giorgio Martire, la Pro Loco Petrella Tifernina, sarà patrocinata dalla Provincia di Campobasso, dalla Presidenza del Consiglio Regionale del Molise e dall’Assessorato al Turismo della Regione Molise. San Giorgio Martire e il Cammino dei cavalieri Templari.

<div class="

Precedente A settembre tutti podisti con la Tappino-Altilia Successivo Il "piccolo" Molise sotto la lente di Bankitalia