ROMA/ “Fusi & Confusi” mercoledì al teatro “Roma”



ROMA/ “Fusi & Confusi” mercoledì al teatro “Roma”

ROMA – Ideazione Teatro presenta lo spettacolo “Fusi & Confusi. Le circostanze di Adamo”
di Danilo Autero, in scena mercoledì 16 giugno 2010, dalle ore 21, presso il teatro “Roma” di via Umbertide 3 (zona Santa Maria Ausiliatrice, via Tuscolana). Biglietto: 10 euro.
Prevendita solo presso il Teatro “Roma”. Informazioni: tel.06-7850626.
L’allestimento ha già avuto un buon successo di critica e di pubblico, la scorsa estate durante il rinomato Festival Teatrale di Giffoni ed all’inizio di maggio, debuttando in questa nuova versione, al “Teatro delle Arti” di Salerno.
La pièce racconta con ironia, verità e dinamismo, una storia di vita contemporanea sia in prosa che in danza, che in arte visuale che in musica, determinando una contaminazione vincente di diversi generi artistici che si fondono, con arditezza e vigore, in un unico tessuto narrativo grazie alla bravura e all’entusiasmo di ben 20 artisti tra attori, musicisti, compositori, cantanti e danzatrici.
L’ideatore dell’evento, Danilo Autero, giovane e brillante attore, regista e drammaturgo di nascita salernitana e d’adozione romana, noto al grande pubblico anche per aver interpretato, con successo, ruoli principali in fiction Mediaset e Rai. Autero firma la regia dello spettacolo e ne è anche attore protagonista.
Lo spettacolo narra le vicende di Adamo (Danilo Autero) soggiogato, ammaliato, emozionato, deluso, innamorato, tormentato, anche, a volte, non amato da ben sette donne: Eva, Giulia, Chicca, Marta, Valentina, Franca, Jasmine, tutte quante, per lui, croce e delizia, gioia e dolore. Ognuna di loro è un tipo di donna che esiste, in misura più o meno pregnante, in ciascuna donna, forse anche nello stesso Adamo che è alla ricerca disperata del suo grande amore, del suo ideale di donna. Come andrà a finire? Riuscirà Adamo a coronare il proprio sogno d’amore, a trovare l’anima gemella?
Ad “orientare” la ricerca di Adamo entreranno in scena strampalati personaggi, interpretati da un eccellente Luca Varone, camaleontico attore napoletano, di scuola romana, che dà vita ad una prova attoriale originale grazie ad una mimica interpretativa dirompente e ad una rigorosa e brillante “onomatopeica” vocale, che darà corpo a ben nove personaggi tutti diversi tra loro.
L’allestimento scandaglia, con sagacia, il rapporto uomo-donna, mettendone in luce, soprattutto, le ombre, analizzandolo con senso critico facendo i conti con l’incomunicabilità, con la precarietà nelle relazioni umane e nell’assetto socio-economico, con la superficialità che caratterizzano il mondo di oggi. Tra riflessioni del cuore e della mente, tra famose citazioni poetiche, tra ricerca teatrale, magia visuale, giochi coreografici coinvolgenti, tra frizzi e lazzi illuminanti, pulsa sul palcoscenico uno spettacolo che rappresenta l’intimo processo del divenire, della trasformazione dello stato dell’essere, affidandosi alla musicalità del corpo ed alla corporeità della musica, al potere evocativo della parola teatrale. Si assisterà ad una performance originale di danza, teatro ed arte visuale in cui trionfa la “contaminatio” artistica, il confronto tra le “diversità linguistiche” di stili e formazioni, la dialettica attualissima di essere artisti poliedrici e prolifici di creatività, umanità, innovazione per alimentare la propria essenza di “fare arte”, di “fare danza”, di “fare Teatro”.
“Fusi & Confusi” diviene tutto ciò grazie ad una straordinaria compagnia di danzatrici, attori, caratteristi, musicisti, coordinati da una squadra di tecnici unita ed all’avanguardia.
In scena, oltre ad Autero e Varone, ci sarà il brillante caratterista napoletano Nicola Acunzo, (che sta ottenendo successo di pubblico e di critica al cinema avendo interpretato parti di rilievo nei film “Il grande sogno” e “Il fiore del male”, entrambi con la regia di Michele Placido). Altri interpreti di “Fusi & Confusi” saranno: Imma Sorrentino, Vincenzo Santoriello e Annamaria Zuccaro.
Eccellente il corpo di ballo composto da: Cristina Da Villanova, Laura Galliena, Elena Gregori, Cecilia Morgione, Valentina Lazzaro, Daniela Pecchia, Ilenia Siciliano.
Sul palcoscenico anche: Annadora Novella (cantante), Antonella Ferraioli (violinista). Francesco Scavelli è il coreografo. Umberto D’Auria è l’autore dei riadattamenti musicali. Rosanna Grassia ha ideato la scenografia ed i costumi. Il light design viene realizzato da Marco Policastro. La direzione artistica musicale è affidata a Luca Varone che è anche aiuto regista dello spettacolo. Marco De Nicola è il fonico. Angela Laudato è il direttore di scena.
Prima e dopo lo spettacolo del 16 giugno 2010, il pubblico potrà intrattenersi nel foyer del Teatro “Roma” per gustare prodotti eno-gastronomici.
Organizzazione: Paola Settefaccende, cell. 347-3805687; e-mail: [email protected]

<div class="

Precedente AMBIENTE/ Molise terza regione più interessata da frane Successivo BALLETTI/ Province, tutte salve. Ad Isernia (per ora) si esulta