EVENTI/ Gerano: l’infiorata richiama migliaia di persone



GERANO (ROMA) – Nonostante il tempo non proprio primaverile di domenica 2 maggio, Gerano ha registrato un altissimo numero di visitatori, fedeli e turisti giunti in occasione della festa della Madonna del Cuore e della realizzazione dell’Infiorata più antica d’Italia. Un insieme di fiori, profumi, storia, devozione e tradizione che ha impressionato tutti coloro che hanno deciso di visitare il piccolo paese della provincia di Roma.
La festa, che aveva avuto inizio nel pomeriggio di sabato con la tradizionale e toccante Calata dell’Immagine mariana tra i fedeli geranesi, ha avuto il suo apice proprio nella mattina di domenica quando, in processione, il quadro raffigurante la Madonna del Cuore ha attraversato il tappeto floreale.
Una festa sentita che ha avuto, come detto, moltissimi visitatori, tra i quali il senatore Domenico Gramazio, l’onorevole Tommaso Luzzi e l’onorevole Luca Gramazio, consigliere comunale di Roma, che ha voluto portare i saluti del sindaco Gianni Alemanno. La loro presenza durante la festa più importante per la comunità geranese conferma l’amicizia e l’affetto che da sempre dimostrano nei confronti di Gerano e dell’intera cittadinanza. Un’amicizia particolare, tra l’altro, che li lega al sindaco geranese Andrea Eumeni: “Sono molto legati al nostro territorio – spiega Eumeni – ed ogni volta ce ne danno, se ce ne fosse bisogno, conferma. Gerano ha vissuto tre giorni di festa ed emozioni. Siamo davvero felici per l’ottima riuscita della festa e ringraziamo tutti i visitatori che ci hanno omaggiato con la loro presenza. I nostri musei, mostre e borghi hanno ricevuto molti complimenti, sintomo che il lavoro duro di questi giorni è stato ripagato. L’Infiorata è per noi un vanto e vogliamo migliorarci di anno in anno. Quest’anno è stato anche assegnato un premio al miglior quadro e alle migliori poesie dialettali sulla festa: questo è il segno che la festa assume aspetti culturali che arricchiscono il paese”.
Della stessa idea il presidente del Comitato festeggiamenti Alessandra Clementi: “Un grazie sincero a tutti coloro che hanno collaborato alla buona riuscita della festa e a chi ha visitato il nostro paese. Una festa fatta di sacrifici e lavoro, ma con sentimenti di devozione per la Madonna del Cuore”.

<div class="

Precedente A Poggio Sannita (Isernia) si rinnova la festa dell'olio Successivo OGM/ L'alternativa di chiama Mas, selezione assistita da marcatori