ROMA/ Serata molisana al ristorante “Il Giardino”



ROMA – Una serata nella Capitale per resprirare odori e assaporare gusti “made in Molise”. Avrà luogo giovedì 25 marzo 2010 alle ore 20 presso il ristorante “Il Giardino” (diproprietà della famiglia Di Maria di Frosolone) l’evento denominato “Molise mio”. Si tratta del primo di una serie di appuntamenti che avranno l’ntento di veicolare, attraverso la presentazione e la degustazione di piatti tipici e la divulgazione delle tradizioni molisane, il nome del Molise fuori della regione.
L’incontro è organizzato dai fratelli Di Maria, famiglia presente nel mondo della ristorazione dal 1981 con rinomati locali a Roma ed a Frosolone (Isernia).
La serata a tema si avvarrà della presenza dello chef Bobo che, con lo staff de “Il Giardino” e “La Tana dell’Orso”, oltre a preparare i piatti tipici della cucina molisana, ne illustrerà le ricette e gli ingredienti.
L’organizzatore dell’evento, Luigi Di Maria, in occasione dell’incontro con giornalisti nazionali e regionali ed ospiti illustri, promuoverà anche la stagione estiva 2010 che si terrà presso il ristorante “La Tana dell’Orso” a Frosolone.
L’attore Pierluigi Giorgio mostrerà agli ospiti il territorio molisano parlando del tratturo e dell’ambiente, delle tradizioni e del folklore. Interverrà inoltre Raffaele Jannucci, molisano di Casacalenda, editore e direttore della rivista “Plein Air”, fine conoscitore della regione.
L’appuntamento romano costituirà soprattutto un’occasione per conoscere in anteprima il calendario delle manifestazioni che allieteranno l’estate 2010 sui 1.300 metri della montagna di Frosolone:
La festa del caseificio “La Treccia” della Tana dell’Orso e sagra del caciocavallo e della scamorza è una manifestazione volta alla promozione dei prodotti caseari della montagna di Colle dell’Orso a Frosolone ed è la rievocazione della Treccia da guinness organizzata negli anni passati. Saranno i pastori locali con la loro maestria a lavorare il latte in purezza prodotto dalle mucche in alpeggio sull’altopiano della Montagnola di Frosolone, con degustazione e vendita dei prodotti caseari.
La sagra della vacca argentina, XIV edizione, così denominata perché la carni, rigorosamente locali, sono cucinate con il metodo argentino. Le carni vengono fissate su delle assi di ferro poste nel terreno e messe in cerchio intorno ad un grande fuoco di legna di quercia in modo da farla cuocere con il solo riverbero del calore del fuoco. La carne, che cuoce per almeno otto ore, viene preparata da cuochi argentini e bagnata con la famosa salsa argentina cimiciurro e poi con gli enpanados verrà servita agli avventori.
La sagra Mare e monti giunta alla V edizione, nata per dimostrare che anche in montagna si può mangiare dell’ottimo pesce, vede la partecipazione dello chef Bobo del ristorante Ribo, che si cimenterà, con lo chef Domenico del ristorante La Tana dell’Orso nella preparazione di piatti a base di pesce a caciocavallo.
La corsa degli asini, ormai giunta alla XVI edizione ed abbinata alla sagra della fiorentina. Molti sono i partecipanti a questa competizione, una sfida tra l’asinello e il cavaliere, ma spesso è proprio l’asinello a vincere, perché si ostina a non ubbidire al cavaliere tentando in tutti i modi di farlo cadere. Questa manifestazione che attrae migliaia di persone vuole salvaguardare gli asinelli sempre più difficili da trovare.
“Molise Mio” nasce con il preciso intento di coniugare ambiente, natura, folklore e tradizioni molisane e vuole diventare un motore propulsivo per incentivare la conoscenza della nostra regione.
Durante tutta la stagione estiva si terranno anche altre manifestazioni ed il programma completo si può scaricare dal sito www.tanadellorso.it .
Per informazioni: 320-2396591, 336-532253, 0874-890785.

<div class="

Precedente ELEZIONI 2/ Puglia al centrosinistra Calabria e Campania a destra Successivo EMOFILIA/ Nasce l'associazione per emofilici ed emopatici molisani