RICERCHE/ Infrastrutture: il Sud rende meno



ROMA – Investire al Sud è in perdita, mentre al Centro-Nord i risultati sono positivi. E’ quanto emerge da uno studio di tre ricercatori della Banca d’Italia (che non riflette le opinioni dell’istituto centrale). In sostanza il nostro Mezzogiorno riceve dallo Stato molto più capitale pubblico rispetto al Pil che genera rispetto al Centro-Nord: per ogni euro investito in strade, ferrovie, edilizia pubblica o altre opere, al Centro-Nord, con in testa il Veneto, si avrebbe un ritorno sul Pil pari a 1,11 euro, mentre al Sud si ferma a 0,84, con il Molise fanalino di coda.

<div class="

Precedente ECONOMIA/ Sacconi punta a riformare lo Statuto Successivo ROMA/ Emilia De Simoni firma una monografia sul Molise