ROMA/ Al teatro Orione “Il Barbiere di Siviglia”



http://forchecaudine.com/gallery/00_Notizie/Barbiere_di_Siviglia.jpg

ROMA – E’ una delle opere liriche più note, apprezzate e rappresentate al mondo. “Il Barbiere di Siviglia”, opera buffa in tre atti su libretto di Cesare Sterbini e musica di Gioacchino Rossini (tratta dalla Commedia brillante di Beaumarchais “Almaviva, o sia l’inutile precauzione”), sarà rappresentata dall’associazione “Le Gemme della Lirica” domenica 22 novembre 2009, dalle ore 17,30, presso il teatro Orione, in via Tortona 7 a Roma (tel. 06-77206960, cell. 349-3646858).
Il maestro concertatore e direttore d’orchestra è Maurizio Corazza, mentre regista è Angela Mencarini.
Noto è il fatto che la prima rappresentazione della commedia, che ebbe luogo proprio a Roma, presso il teatro di “Torre Argentina”, il 20 febbraio 1816. terminò tra sonori fischi. A provocarli, secondo i pettegolezzi dell’epoca, sarebbero stati gli impresari di un teatro concorrente, il “Teatro Valle”; secondo altri, la colpa fu di alcuni melomani seguaci di Paisiello e della sua versione dell’opera.
Il fiasco della prima fu però riscattato immediatamente dal successo delle repliche.
Il soprano Geltrude Righetti Giorgi fu la prima Rosina della storia mentre il ruolo di Almaviva fu affidato al grande tenore spagnolo Manuel García.
La vicenda si svolge a Siviglia dove il Conte di Almaviva è innamorato della bella Rosina, che abita nella casa del suo anziano tutore, don Bartolo, a sua volta segretamente intenzionato a sposarla. Il conte chiede a Figaro, barbiere nonché “factotum della città”, di aiutarlo a conquistare il cuore della ragazza, alla quale si è presentato sotto il falso nome di Lindoro. Con un susseguirsi d’intrecci ed imprevisti si giungerà ad un finale romantico e felice.
Si tratta di un’opera ideale, sia per la trama sia per il tema musicale, per avvicinarsi all’affascinante mondo della lirica.

La rappresentazione al teatro Orione
La compagnia-associazione teatrale-musicale “Le Gemme della Lirica”, fondata e diretta nel 1995 da due cantanti lirici di fama internazionale, Angela Mencarini e Antonio Florulli, darà vita ad uno spettacolo luminoso ed originale, che sarà interpretato, con ardore e grande professionalità.
Le scenografie sono state realizzate da Giuseppe Izzo il cui solo nome è già di prestigio, perché, da quasi un secolo, la “Ditta Izzo” è fornitrice dei più grandi teatri del mondo. I suoi fondali sono quelli tradizionali dipinti a mano, di grande valore artistico, oltre che storico. Le attrezzerie sono di “Espada”, i costumi sono stati disegnati da Armando Paladino. Questi i nomi degli interpreti che saranno in scena: Emanuela Quartullo (soprano) sarà Rosina; Antonio Florulli (tenore) sarà il Conte d’Almaviva; Figaro verrà interpretato da Giuseppe Milli (baritono); Alberto Roccatani (basso-baritono) vestirà i panni di Don Bartolo; ed ancora: Cesidio Iacoboni (basso) sarà Don Basilio; Liana Tossuto (mezzo soprano) nel ruolo di Berta; Franco Paolucci (basso) sarà Fiorello; Angelo Blasetti (mimo) farà Ambrogio; Giuseppe Frignani (baritono) sarà un ufficiale; Giovanni Frighetto (mimo) vestirà i panni di un notaio. La figurazione-mimo in scena è affidata ad Antonio Manzella.
Sul palcoscenico rivivrà una delle opere liriche più amate e rappresentate in tutto il mondo. Il cast vocale è composto da cantanti ormai in carriera ed anche da giovani talenti. Tantissime sono le rappresentazioni allestite dall’associazione spaziando dal campo dell’opera a quello dell’operetta nei maggiori teatri romani: il “Teatro Vittoria”, il “Teatro Parioli”, il “Teatro Romano” di Ostia Antica, il “Teatro Greco”, il “Teatro Sala Umberto”, il “Teatro Vascello”, l'”Auditorium del Massimo” (Eur), il “Forte Michelangelo”, a Civitavecchia. Da nove anni gli artisti de “Le Gemme della Lirica” si esibiscono sul palcoscenico di “Villa Doria Pamphilj”; l’associazione ha allestito spettacoli all’aperto, sotto la denominazione di “Opera sotto le stelle”, prendendo parte alle manifestazioni culturali di “Trinità dei Monti”, al “Chiostro Michelangelo” (Piazza dei Cinquecento) e, dal 2003, a “Villa Doria Pamphilj”. L’associazione è anche stata presente al “Teatro Massimo” di Palermo, nel 2003, con “Cavalleria Rusticana” di Mascagni e “Tosca” di Puccini, (ripetute, sempre a Palermo, anche nel 2005), capolavori musicali rappresentati anche al “Teatro Olimpico” di Roma. Attualmente sono in preparazione la “Carmen” di Bizet e l’ “Otello” di Verdi.

Costi
Biglietti: 27,00 euro intero (più prevendita); 22,00 euro ridotto (più prevendita); 18,00 euro ridotto (più prevendita) per studenti under 18-CRAL
(La prevendita non è dovuta per chi acquista il biglietto direttamente al Teatro Orione)

L’operetta
Alla messa in scena del 22 novembre proseguirà un secondo spettacolo de “Le Gemme della Lirica”: il “Gran Galà sulle ali dell’Operetta” verrà portato in scena domenica 27 dicembre 2009, alle ore 17,30, sempre sul palcoscenico del Teatro Orione.
Verranno eseguite le arie ed i duetti più famosi del repertorio operettistico di fine Ottocento-inizio Novecento; riecheggeranno le note ariose e vibranti delle composizioni musicali di autori celebri tra cui Franz Léhar, Virgilio Ranzato, Carlo Lombardo, Emmerick Kàlman, Johann Strauss.
Si potranno ascoltare alcuni brani tratti da “La vedova allegra”, “Il paese del sorriso”, “Cin ci la”, “Scugnizza”, “Al cavallino bianco”.
A suonare dal vivo sarà l’ensamble orchestrale “La Belle Epoque” diretto, insieme agli interpreti in scena, dal Maestro concertatore Maurizio Corazza; Maura Danieli cura la regia dell’allestimento; il light designer è di “Light Flash”; i costumi sono stati disegnati da Carmen Espada; la “Ditta Izzo” ha realizzato le scenografie. Gli interpreti sul palcoscenico del “Gran Galà” saranno: il soprano Angela Mencarini; il tenore Antonio Florulli; il soprano Manuela Farina; Sara Di Lena (mezzo soprano); Maurizio Zanchetti (baritono).

Costi
Biglietti: 27,00 euro intero (più prevendita); 22,00 euro ridotto (più prevendita); 18,00 euro ridotto (più prevendita) per studenti under 18-CRAL
(La prevendita non è dovuta per chi acquista il biglietto direttamente al Teatro Orione) Per prenotazioni ed informazioni:
GREENTICKET CALL CENTER: 899500055-06/4827403-06/4827915; www.greenticket.it
INFOLINE PRENOTAZIONI: 06/5816563-339/4838800-333/5212160-06/65795117;
www.legemmedellalirica.com; e-mail: [email protected]
Ufficio Stampa Associazione “Gemme della Lirica”: Mariangela Petruzzelli, cell.333-4532314; e-mail: [email protected].

<div class="

Precedente ROMA/ All'hotel Westin l'asta internazionale del tartufo Successivo INFLUENZA A/ Primo morto in Molise. A Campobasso spira obeso di 300 chili