BANDI/ In palio 40mila euro per il nuovo marchio di Roma



ROMA – Il Campidoglio (Assessorato Cultura e Comunicazione, ex Dipartimento XVII, Ufficio Comunicazione), in collaborazione con la facoltà di Scienze della Comunicazione dell’università La Sapienza, indice un concorso nazionale di idee per un nuovo marchio (“logotipo”) che rappresenti la città di Roma, destinato alla promozione turistica e culturale della città. Un marchio flessibile, da usare a tutto campo, compreso il merchandising. Il concorso è stato presentato dal sindaco Alemanno, dal vicesindaco Cutrufo, dall’assessore Croppi e dal professor Morcellini della Sapienza.
Il nuovo logo di Roma dovrà essere “fortemente rappresentativo del fascino e del prestigio della città e della sua unicità storica, culturale e territoriale” e dovrà “prescindere dal simbolo ufficiale ed istituzionale del Comune di Roma”. Il vincitore dovrà realizzare anche un manuale con le regole d’uso per le diverse applicazioni del marchio, pena la mancata assegnazione del premio.
Il tema dell’immagine è unico e obbligatorio: il marchio proposto dovrà necessariamente rappresentare la Lupa Capitolina, simbolo della fondazione di Roma, e dovrà essere accompagnato dalla dicitura “Roma”.
Possono partecipare: società e studi di grafica, design, pubblicità, comunicazione; grafici, designer e architetti che esercitano la professione (in forma sia libera che dipendente); laureati, diplomati e studenti presso scuole – post-diploma o di livello universitario – di grafica, design, comunicazione visiva, pubblicità, belle arti, beni culturali. Requisito comune per tutti: residenza (o sede) nel territorio nazionale. Il concorso è aperto sia a singole persone che a gruppi, non legalmente costituiti (in quest’ultimo caso il gruppo deve nominare un “referente di progetto”).
I progetti saranno esaminati da una commissione composta da rappresentanti del Comune, dell’università La Sapienza e da esperti di comunicazione. La commissione sceglierà il vincitore e approverà la graduatoria. Se non sarà individuato alcun progetto adeguato agli obiettivi del bando, verrà dichiarata l’inefficacia del concorso di idee.
Al vincitore andranno 40.000 euro. Nel caso di aggiudicazione del premio ad un gruppo, la somma sarà divisa in quote parte.
Le proposte dovranno venir consegnate, o inoltrate, all’ex Dipartimento XVII (via Tomacelli 146, 00186 Roma, scala A, primo piano, stanza 13) a partire dal 24 agosto 2009, entro e non oltre le ore 12,00 del 6 ottobre 2009. Questo l’orario per la ricezione dei progetti: dal lunedì al venerdì ore 9-12, giovedì anche 14,30-17,30. Farà comunque fede l’avvenuta ricezione entro i termini e non la data del timbro postale.
Per informazioni, chiamare lo 06-67104640.

<div class="

Precedente IMMOBILI/ E' calo continuo di costi e compravendite Successivo Roma: ai Fori Imperiali "BioDomenica" il 3 ottobre