Imbarazzo nel Pdl per Zaccai: il consigliere come Marrazzo?



ROMA – Ancora storie a luci rosse nella politica romana. Dopo il tanto celebrato “caso Marrazzo”, il consigliere provinciale di Roma, Pier Paolo Zaccai, del Pdl è stato ricoverato all’ospedale Grassi di Ostia a seguito di intossicazione da sostanze stupefacenti. Secondo quanto si apprende il consigliere avrebbe partecipato a un festino in un appartamento in via Manlio Torquato, zona San Giovanni, a base di cocaina e trans. Dopo il malore, il consigliere sarebbe stato accompagnato da alcuni conoscenti all’ospedale San Giovanni-Addolorata, poi la guardia medica-psichiatrica intervenuta ha disposto il trasferimento presso il servizio psichiatrico competente per territorio di residenza, a Ostia, dove Zaccai risiede.
Uno dei trans coinvolti nel party avrebbe riferito alle forze dell’ordine che il consigliere si sarebbe affacciato in stato confusionale dal balcone della casa nella quale si stava svolgendo il festino – forse di proprietà del trans – urlando, alle sei di mattina, frasi sconnesse e improvvisando un comizio.
Secondo quanto riferisce l’agenzia Ansa, Pier Pasolo Zaccai avrebbe detto di trovarsi lì “solo per indagare su quel mondo” e di essere stato incastrato. Gli abitanti della zona raccontano che i trans sono aumentati e con loro il parcheggio di auto di grossa cilindrata, tra cui diversi Suv.
Zaccai è diventato consigliere provinciale da poco, dopo le dimissioni di Alfredo Antoniozzi, attuale assessore alla casa al Comune di Roma. Nato a Roma il 19 aprile 1968, ha iniziato la carriera politica a 17 anni aderendo al Fronte della Gioventù e a 21 all’Msi-dn. Si è candidato per la prima volta a 25 anni nel 1993 con l’Msi ed è stato eletto nella XIII circoscrizione, quindi rieletto per altre tre volte. Nel 2008 si è candidato alla Provincia di Roma per il Pdl, diventando però consigliere solo grazie alle dimissioni di Alfredo Antoniozzi. Laureato in psicologia all’Università La Sapienza con tesi di laurea in psichiatria sul tema del suicidio in adolescenza, si è poi abilitato alla professione di consulente del lavoro, specializzandosi in Igiene e Sicurezza negli ambienti di lavoro. Pratica nuoto, pallanuoto e pugilato: per quest’ultimo ha conseguito il brevetto da insegnante.

<div class="

Precedente Il 26 e 27 marzo mostra sul paese Successivo Domenica 6 il Carnevale