Sesso contro il mal di testa



Per affrontare il mal di testa può essere utile una terapia a base di sesso. E’ quanto emerge da un recente studio, condotto dal dottor Bruno Marcello Fusco, che dirige il Centro di medicina del dolore dell’IRCCS (Istituto di ricerca e cura a carattere scientifico) “Neuromed”, con sede a Venafro (Isernia). Secondo la ricerca, le cefalee “tensive”, che derivano principalmente dallo stress e dalle tensioni emotive accumulate, possono essere guarite con un rapporto sessuale, durante il quale aumentano i livelli di dopamina e serotonina, gli ormoni che influiscono sugli stati d’animo e le emozioni. Un rapporto sessuale appagante attiva l’intero sistema neurovegetativo, quindi va ad agire anche all’interno dell’organismo, alleviando i dolorosi e fastidiosi mal di testa derivanti dallo stress. Il sesso è un antidepressivo, regola la pressione sanguigna e, a quanto pare, aiuta anche a guarire da emicranie e cefalee. Il 13% delle persone che sono state interpellate ha risolto i loro problemi di cefalea ricorrente con l’attività sessuale.

<div class="

Precedente Differenziata all'80%, esempio da seguire Successivo On. Berardi: no a chiusura consolati