Capracotta “approda” a Roma



CAPRACOTTA (ISERNIA) – Quale vetrina più importante se non la Maratona di Roma per promuovere l’evento sportivo che vedrà il comune altomolisano protagonista nel maggio prossimo?. E così Capracotta, in occasione della 15^ Maratona di Roma in programma il 22 marzo prossimo, allestirà già da giovedì 19 degli stand promozionali presso il Palazzo dei Congressi dell’Eur (Piazzale Kennedy, 1) per lanciare il Campionato Italiano Staffette di Montagna evento questo che verrà organizzato a Capracotta il 24 maggio prossimo.
La manifestazione sportiva in programma richiamerà nel centro altomolisano oltre settecento partecipanti e proietterà ancora una volta Capracotta al centro dell’attenzione degli sport non solo sciistici.
Nata dall’intesa fra Comune di Capracotta e Regione Molise (Assessorato allo Sport e al Turismo) il Campionato Italiano Staffette di Montagna è una delle competizioni più dure del podismo. Infatti, proprio per regolamento una delle gare deve essere organizzata su un circuito prevalentemente in salita. E quale luogo più tecnico e bello se non le piste da sci di fondo della “Di Nucci” che, una volta liberate dal gelo della neve e dal ghiaccio, potranno diventare protagoniste a maggio prossimo col fango, terriccio e pietrisco di un percorso che certamente sarà altamente selettivo.
Due dovranno essere i circuiti. Uno per la maschile lungo da un minimo di otto chilometri ad un massimo di tredici. L’altro per la femminile dove i chilometri dovranno essere minimo sei e non superare i nove. Lo scorso anno fu il comune di Povo in provincia di Trento ad organizzare la competizione che richiamò atleti da tutta Italia. Capracotta sicuramente non sarà da meno rispetto alla nota località trentina per quanto concerne l’organizzazione e la cura meticolosa con la quale preparerà l’evento. In gioco, come sempre, non ci sarà solo l’immagine di Capracotta ma quello dell’intero Molise. La Staffetta di Montagna, infatti, cela potenzialità soprattutto ai fini di un lancio turistico dell’intero territorio e del comune altomolisano come località versatile sia per le competizioni sciistiche legate al “fondo”, ma anche come luogo di sport alternativi, quali la corsa campestre.
Eventi questi che consolidano ancor più il legame degli sport con la natura che è il patrimonio vero di Capracotta e che rafforzano un binomio ormai imprescindibile. E soprattutto a Roma lo stand che verrà allestito oltre a promuovere la manifestazione della prossima primavera diventerà l’occasione per lanciare messaggi promozionali affinché non solo i laziali, ma una vetrina mondiale rappresentata da società ed atleti che parteciperanno alla Maratona di Roma possano scoprire od interessarsi ad un Alto Molise che ne ha da vendere. Storia, archeologia, cultura, gastronomia, sport e ambiente e tanto altro. Ingredienti questi che certamente contribuiranno per la riuscita di un appuntamento al quale non si potrà mancare. Lo stand resterà aperto dal 19 al 21 marzo dalle ore 10 alle ore 20 ininterrottamente.
(Vittorio Labanca)

<div class="

Precedente Campitello Matese: cibi avariati in hotel Successivo Weekend da pallavolo