Agnone: il calcio offre visibilità



Agnone: il calcio offre visibilità

AGNONE (ISERNIA) – Ancora una vetrina e non solo sportiva per la cittadina altomolisana. Sabato prossimo la gara fra l’Olimpia Agnonese ed il Fano (serie D, girone H) non rappresenta esclusivamente una avvenimento calcistico.
"Senza dubbio – afferma Giuseppe De Martino, Assessore al Turismo del Comune di Agnone – la possibilità di essere in mondovisione grazie alla diretta di Rai Sport Più (ore 14.45 canale 227) è un’occasione ghiotta per poter mostrare delle cartoline della cittadina altomolisana che certamente daranno ritorno d’immagine all’intera area altomolisana. Inoltre, l’avvenimento agonistico che andrà in diretta a partire dalle ore 14.45 consentirà non solo di mostrare il nostro stadio in erba e senza barriere ma anche di spaziare con delle immagini prima del match sportivo su vedute caratteristiche di Agnone". Anche lo scorso anno un collegamento analogo nella partitissima contro il Venafro (col gol fantastico di Maradona junior ripreso poi da tutte le emittenti nazionali e non) permise di aprire una finestra televisiva sulla cittadina.
"Quella di sabato prossimo è la prima diretta del 2009 -aggiunge De Martino- e senza dubbio nel corso dell’anno avremo ancora dei contatti per la diffusione di immagini di Agnone sui canali nazionali ed internazionali". In fondo, Agnone città a vocazione turistica, punta molto sui media per un ritorno d’immagine e chiaramente di richiamo soprattutto per quella fascia di vacanzieri in cerca di luoghi tranquilli e fuori dalle direttrici turistiche più blasonate. "Puntiamo molto sull’attività e sul richiamo turistico – conclude l’assessore – per questo abbiamo ritenuto la rivalutazione del centro storico come cardine delle attività amministrative.
Certamente anche la diretta televisiva di sabato prossimo offrirà ad una vastissima platea, soprattutto di tifosi, l’occasione perché il nome di Agnone si leghi sempre più al duplice aspetto sportivo e turistico. Segmenti questi che tirano. Si lavora anche perchè la cittadina rientri negli obiettivi dei ritiri precampionato dei grandi club calcistici. Cosa questa che affermerebbe Agnone come luogo ameno per la preparazione atletica delle squadre che contano nel panorama del professionismo calcistico".

(Vittorio Labanca)

<div class="

Precedente Anas: sarà completata la Isernia-Castel di Sangro Successivo Cerimele e Mastronardi, l'Alto Molise in tv