Cerimele e Mastronardi, l’Alto Molise in tv



AGNONE (ISERNIA) – Due donne. Due attrici. Una cinematografica l’altra teatrale. In comune hanno l’agnonesità. Alessandra Mastronardi che sta per interpretare la serie fortunata de I Cesaroni, in onda su Canale 5 dall’inizio del prossimo mese. Paola Cerimele, ad Agnone molto più conosciuta perché nella cittadina è cresciuta, ha studiato nel liceo scientifico e dal 2001 al 2004 ha diretto il teatro Italo-Argentino per poi partire con una serie di tournee con i grandi nomi del proscenio internazionale.

 Alessandra Mastronardi. Certamente volto più conosciuto grazie al ritorno d’immagine della televisione, degli spot televisivi, del cinema.
Paola Cerimele. Di una professionalità unica nei testi impegnati ed ora dopo Crema e le città più importanti del nord impegnata a Milano con Oliviero Beha in Italiopoli "lo spettacolo che è la condanna di un malessere profondo di fronte a un Paese malato, dove le più pessimistiche previsioni pasoliniane trovano conferma" così come i critici hanno sottolineato dello spettacolo dello scrittore-giornalista.

Alessandra Mastronardi, 22enne agnonese (Villacanale) ma residente a Roma dall’età di cinque anni, ha avuto delle esperienze teatrali per poi passare al mondo della televisione e del cinema.

Paola Cerimele, qualche anno in più della Mastronardi e con un percorso inverso. Dopo alcune esperienze televisive passa al teatro che diventa la sua vera vita, la sua vera essenza e dove riesce ad esprimere tutto il suo amore verso la recitazione. Differenti anche fisicamente. La Mastronardi bruna con gli occhi marroni. La Cerimele bionda e con gli occhi azzurrissimi. Le due donne hanno parenti ed amici in altissimo Molise. La Mastronardi mantiene i rapporti con i parenti dei genitori. La Cerimele ha invece affetti più diretti come il papà, il fratello e le sorelle. La Mastronardi, anche per i suoi impegni viene di rado ad Agnone. L’ultima volta l’abbiamo vista come Madrina della competizione podistica Villacanale-Agnone-Villacanale. La Cerimele quando torna è per strada con le amiche. Fino a qualche mese fa le due agnonesi dello spettacolo erano single. Ora la Mastronardi sta vivendo una sua storia d’amore. Per la Cerimele la vita privata e soprattutto l’amore è top-seecret. Due donne,  due agnonesi ai vertici della popolarità ed anche del gossip che le insegue. Ed allora perché non riunirle, magari all’interno del teatro Italo-Argentino, nel segno di un Agnone che sempre più gode anche di persone che si fanno strada a livello nazionale e internazionale in tutti i settori?. Magari lasciando un attimino da parte Rocco Sabelli Ad della Cai-Alitalia, Giuseppe Sammartino (figlio del compianto senatore Remo) portato ai vertici della responsabilità del personale Cai dallo stesso Sabelli. Vito Alfonso Gamberale, manager di successo, e la figlia Chiara autrice di un nuovo libro che sicuramente diventerà un best-seller. Come tante intelligenze e persone affermate non solo di Agnone ma anche altomolisane ce ne sono. Anche loro rappresentano il Molise che conta. Ma spesso, solo nel loro Molise, purtroppo, sono degli sconosciuti.

(Vittorio Labanca) 

<div class="

Precedente Il Molise alla conquista di Amsterdam Successivo Firma per l'autostrada del Molise