Pietracupa (Cb) e l’orgoglio di un calendario



PIETRACUPA (CAMPOBASSO) – Qualche anno fa un gruppo di pietracupesi abitanti a Roma arrivò orgoglioso presso la sede dell’associazione "Forche Caudine", il circolo dei molisani a Roma, per esporre il proprio piccolo grande gioiello: un calendario. L’annuario raccoglieva le immagini del suggestivo borgo molisano. Un’idea semplice semplice per radicare ulteriormente il legame degli emigrati con il proprio territorio d’origine.

L’iniziativa si ripete con successo ogni anno dal 2002, tanto che l’appuntamento con il calendario è particolarmente atteso anche a Roma. Questa simpatica e preziosa "icona" viene infatti direttamente spedita nelle case dei pietracupesi sparsi in tutto il mondo (in paese ne sono rimasti meno di trecento), che hanno così modo di "rendere visibile" il proprio paese natale in modo costante, mostrandolo orgogliosi anche a giri d’amicizie ed ai vicini di casa.

Oltre alle splendide immagini che ritraggono, in particolare, la celebre "Morgia" il calendario offre anche una raccolta degli avvenimenti più importanti del 2008 di Pietracupa, ad esempio la festa degli anziani o i 100 anni del signor Vincenzo Ciavarro, l’accensione delle ‘ndocce infuocate o l’arrivo di Babbo Natale. Insomma una summa di esistenza paesana.

Del resto il paese merita una visita soprattutto per la cripta, tra le più belle della regione.

Tra le novità più attese, presenti nel calendario, la nuova struttura realizzata dall’amministrazione civica che ospiterà, all’interno di grotte, il museo della rupe, luogo che richiama storie di stregoneria.

L’idea vincente del calendario di Pietracupa andrebbe ripresa anche da altre amministrazioni comunali molisane per salvaguardare, con minimi investimenti, il patrimonio affettivo e di memorie. Ma anche per promozionare le bellezze locali. 

<div class="

Precedente A Colle d'Anchise (Cb) s'onora il Re maiale Successivo La "piccola Cernobyl" di Castelmauro