Provvedimenti “sociali” in Molise: sostegni a famiglie e per la formazione



Provvedimenti "sociali" in Molise:
sostegni a famiglie e per la formazione

CAMPOBASSO – Cinque milioni di euro l’anno per garantire un’ "una tantum" di sostegno economico a nuclei familiari in difficoltà. Altre risorse per consentire ai giovani molisani di frequentare master post universitari in regione o nel resto d’Italia e d’Europa per implementare il loro bagaglio di conoscenze da spendere sul mercato del lavoro globale. Il tutto a spese della Regione.
Si tratta di due misure di sostegno varate dall’esecutivo regionale per aiutare i nuclei a basso reddito che si trovano a dover fronteggiare una improvvisa e straordinaria situazione di disagio economico e i tanti giovani senza un lavoro.
L’assessore molisano alla Solidarietà sociale, Angela Fusco Perrella, ha evidenziato che "il provvedimento rientra nel quadro più ampio di sostegno alla famiglia varato dal governo regionale con uno straordinario accostamento di risorse pari a 5 milioni di euro l’anno. Il Molise – spiega l’assessore – può dirsi antesignano nell’aver investito oltre due anni fa risorse importanti in un programma pluriennale di sostegno alle famiglie. Un’intuizione che oggi si dimostra particolarmente importante in considerazione della grave situazione di crisi che stiamo vivendo".
Il provvedimento, nel concreto, prevede l’erogazione, da parte della Regione attraverso i Comuni, di sostegni economici alle famiglie che debbono presentare una serie di parametri per attestare il proprio status di disagio sociale.

<div class="

Precedente PRIVATIZZAZIONI/ Caselle postali: da Poste aumenti stratosferici Successivo "Vacche più magre" per gli italiani all'estero