Mostra dei funghi



VASTOGIRARDI (ISERNIA) – Preceduta da un corso di formazione per l’abilitazione alla raccolta dei funghi epigei, avvenuto nel Giardino della Flora Appeninica di Capracotta dal 22 al 25 ottobre, la
quindicesima “Mostra dei funghi dell’Alto Molise” avrà luogo a Vastogirardi da domenica 1 a mercoledì 4 novembre nella sala multimediale della Congrega di Via Roma.
Promossa, come sempre, dal G.A.M.A. (gruppo amatoriale micologico altomolisano, fondato e diretto dal
dottore agrario Angelomaria Di Menna di Villacanale di Agnone), tale manifestazione è organizzata insieme al comune di Vastogirardi, alla Comunità montana “Alto Molise” e all’associazione culturale “Nuova Villacanale” mentre si avvale della collaborazione dell’Università delle Generazioni, del mensile agnonese L’Eco dell’Alto Molise, degli assessorati agro-industria e ambiente della Provincia di Isernia.
Per la Regione Molise (Direzione Generale 3) tale mostra è considerata di “accertata rilevanza scientifica”.
Il programma prevede alle ore 17 di domenica 1 novembre l’apertura ufficiale dell’evento con la presenza
delle autorità territoriali, cui seguirà la proiezione del filmato didattico-pedagogico “La corretta raccolta dei funghi” realizzato dall’associazione Bresadola di Trento, la più importante del mondo in campo micologico. Quindi si potrà ammirare l’esposizione didascalica dei funghi freschi e conservati, bene evidenziati con adeguata etichettatura nella loro tossicità o commestibilità, come richiesto dalla legge regionale n. 4 del 19 febbraio 2008 “Nuova disciplina in materia di raccolta e commercializzazione dei funghi epigei”.
Lunedì 2
novembre l’accesso ai locali della mostra sarà possibile dalle ore 10 alle 14 e dalle ore 16 alle 20. La mattinata di martedì 3 novembre sarà riservata alle scolaresche e nel pomeriggio,dalle ore 16 alle 20, al pubblico degli appassionati e dei curiosi. Mercoledì 4 novmbre la mostra sarà chiusa dopo aver effettuato un orario continuo di apertura dalle 10 alle 18.
La più evidente caratteristica di queste mostre, organizzate con grande e riconosciuta perizia dal Gama, è quella di portare di paese in paese la migliore dimostrazione didattica micologica, con lo scopo di sensibilizzazare tutti, ma in particolare le nuove generazioni, alla pratica ecologica territoriale, di cui i
funghi sono solo una parte importante, specialmente nelle montagne molisane.
Il prossimo anno la mostra approderà molto probabilmente a Pescopenataro, dopo aver toccato, precedentemente e sempre con grande successo, Villacanale, Agnone, Belmonte del Sannio, Poggio Sannita, Capracotta, Civitanova del Sannio e Carovilli.

<div class="

Precedente Don Luigi Ciotti ha parlato di legalità Successivo Il Molise raccontato da Franco Valente