Il Molise raccontato da Franco Valente



Franco Valente racconta il Molise. Numerosi appuntamento con il noto architetto venafrano per apprendere i segreti del territorio molisano. Ecco il calendario degli interessanti appuntamenti:
– CIVITACAMPOMARANO 4 agosto 2009, ore 20,30.
Franco Valente racconta: I Caldora, i di Sangro e i Monforte – Storie di imprese, intrighi, tradimenti, castelli e battaglie.Nello straordinario contesto della corte interna al castello di Civitacampomarano, su iniziativa dell’Amministrazione Comunale. Nel cortile del Castello recentemente restituito al pubblico dopo un complesso restauro, Franco Valente racconterà le vicende di Giacomo e Antonio Caldora, Paolo di Sangro, Cola di Monforte. Il tutto illustrando i castelli ed i luoghi in cui avvennero le loro storie. Sarà un’occasione irripetibile anche per capire le vicende architettoniche del Castello di Civitacampomarano, dei suoi misteri, dei suoi simboli araldici, delle sue trasformazioni. Franco Valente non è nuovo a questi racconti che ogni anno vedono la partecipazione di un pubblico interessato e particolarmente attento.
Il Castello di Civitacampomarano, con le sue torri, il suo cortile, le sue originali feritoie, i suoi camminamenti, è uno dei monumenti più importanti del Molise. Situato in un territorio apparentemente fuori dei grandi itinerari, conserva al suo interno i segni della storia del Meridione italiano nel passaggio dal dominio angioino a quello aragonese. Dall’epoca longobarda, attraverso una serie ininterrotta di trasformazioni, il castello di Civitacampomarano passò nelle mani di Paolo di Sangro, uno dei capitani di ventura più importanti del quattrocento italiano, che fu il grande responsabile della sconfitta di Antonio Caldora nella storica battaglia di Sessano del 29 giugno 1441. Paolo di Sangro, personaggio controverso ma dalla grande personalità, dopo la battaglia di Sessano ottenne anche il feudo di Torremaggiore continuando, comunque a partecipare ad azioni militari a servizio di Alfonso d’Aragona. Alla testa di 500 cavalieri si spostò ad Orsara di Puglia e nel mese di agosto batteva a Troia Cesare da Martinengo, Vittore Rangoni e Lionello Accrocciamuro. Nel castello di Civitacampomarano si conservano anche i segni ideologici della salita al potere di Alfonso d’Aragona, il grande protettore di Paolo di Sangro.Fu frequentato da Cola di Monforte, innamorato di Altabella la figlia di Paolo di Sangro che sposò solo dopo un puntuale e particolareggiato contratto di matrimonio.
– CASTEL SAN VINCENZO 10 agosto 2009, ore 20,30.
Franco Valente racconta: INCIPIT APOCALYPSIS – Intrigo carolingio in un’abbazia longobarda.
Sulla spianata della grande Basilica di S. Vincenzo Maggiore, nell’area archeologica messa a disposizione dalla Direzione Regionale dei Beni Culturali e con il sostegno del Comune di Castel S. Vincenzo.
VENAFRO 13 agosto, ore 20,30.
Franco Valente racconta la Venere di Venafro ed altre bellezze anticheNel Chiostro del Museo Archeologico di S. Chiara a Venafro, organizzato da Venafroarte
RIONERO SANNITICO 16 agosto ore 21.
Franco Valente racconta Rionero SanniticoLa storia di un paese dell’alto Molise attraverso i suoi monumenti e le sue testimonianze artistiche
SEPINO (Teatro romano di Altilia) 22 agosto ore 20,30.
Franco Valente racconta Sanniti, Romani, Longobardi e Normanni, storie di popoli in movimento nel Molise.

<div class="

Precedente Tifoso abruzzese picchia un massaggiatore Successivo La Transiberiana d'Italia