Eolico: vediamo chi è più tosto !



Eolico: vediamo chi è più tosto !

L’ultima oscena sentenza del Consiglio di Stato in merito all’eolico selvaggio del Molise, conferma tre concetti: il primo ti garantisce la soccombenza se hai ragione, il secondo garantisce la vittoria a chi ha più potere, il terzo sentenzia che il paesaggio va valutato come uno squallido quartiere di periferia. E pensare che per avere questi responsi, devi aspettare un sacco di giorni e poi li devi anche pagare! Ma non finisce qui!
Questo ritornello lo avete già sentito e ancora lo sentirete. Importanti novità emergono da una missiva proveniente dall’Unione europea e dall’incontro avuto con l’onorevole Sgarbi.
Per conoscere a fondo questi due aspetti e nuove iniziative, ci sarà una conferenza stampa indetta per giovedì 14 luglio dalle ore 10.30 dalla base dei primi pali eolici del lugubre impianto di Capracotta (Isernia). Così, tanto per non perdere d’occhio il vero tragico motivo del loro esistere: lo sfregio del territorio!

(Emilio Izzo – segretario regionale Uilbac Molise)

<div class="

Precedente Tutte le fontanelle si son seccate... Successivo Sepino e Pietrabbondante: appello al ministro Galan