Bunga Bunga reiterabile



* Dai Angelino! Non essere neghittoso. Fatti venire una benedettissima idea!!!

* Niccolò ti giuro che mi sto passando un Caterpillar sulle meningi, ma non ci riesco. Questa non è la solita marchetta vulgaris.

* Ma che ti sei messo a parlare latino come l’Azzercarbugli adesso?

* Scusami, con tutte queste leggi ad personam mi confondo. E’ un periodaccio. Mia moglie ogni volta che vado a Palazzo Grazioli mi scatena una scenata d’inferno.

* Tagliamo corto ché devo andare in Questura a tirare fuori dai guai una transessuale siberiana che ha mandato Putin per fare uno scherzo al Capo. Capezzone appena l’ha vista ha pensato bene di rifilarla a Gheddafi e quella durante la cerimonia di conversione all’Islam ha dato in escandescenze e ha addentato al polpaccio un cammello libico. Se almeno fosse stato un poliziotto italiano, nessuno si sarebbe scomposto. Anzi diventava ministro. Invece adesso è nato un caso diplomatico.

* Insomma anche io ho le mie gatte da pelare. Quindi scrivilo in latino, scrivilo in sanscrito, scrivilo in cirillico ma scrivi questo Lodo, altrimenti vado da Mariastella e lo faccio scrivere a lei.

* Ma ti sei bevuto il cervello in qualche postribolo anche tu? Te lo ricordi cosa è successo l’ultima volta che le abbiamo chiesto di scrivere una legge? E’ entrata in fibrillazione e in preda al panico è andata su internet per provare a scopiazzare qualcosa. E’ tornata con lo Statuto della Proloco di Catanzaro. Guarda per fortuna quella sera si trovava a passare Mara per cui Lui se l’è potuta utilizzare finalmente e si è scaricato lo stress.

* Va beh, lasciamo perdere. Angelino fatti una dopamina ma tira fuori un testo qualunque, tanto Gianfranco strepita ma poi si acquieta e Giorgio firma tutto.

* Niccolò è inutile! Ti ripeto, non ci riesco. Il Lodo “Bunga Bunga reiterabile” non lo so fare nemmeno io.

(Fabio Scacciavillani)

<div class="

Precedente La voglia matta Successivo Eolico: prevenire è meglio che curare