La rete delle associazioni abruzzesi e molisane



ROMA – E’ scattata anche l’imponente macchina delle associazioni di emigrati abruzzesi e molisani, sparse in tutto il mondo, per mettere in campo iniziative a sostegno delle popolazioni colpite dal terremoto.
ROMA. L’associazione "Forche Caudine" è stata contattata da numerose associazioni italiane ed estere per attuare iniziative corali che si stanno mettendo a punto. E’ stato investito della questione il dottor Gennaro Di Cicco, responsabile "gesti solidali" dell’associazione e funzionario della Caritas. Si sceglierà un progetto da sostenere, ha assicurato Di Cicco.
ROMA. Il Sodalizio degli Abruzzesi "San Camillo de Lellis", via di Santa Costanza 7, 00198 Roma, tel. 06-8605495 sta raccogliendo qualsiasi forma di aiuto (denaro, indumenti e quanto altro utilizzabile) e per poi farlo avere al Vescovo dell’Aquila con propria spedizione;
MILANO. L’Associazione Abruzzese "Raffaele Mattioli", via Leopardi 14, 20123 Milano, ha attivato in tutta la Lombardia una raccolta di fondi con versamenti sul conto postale n° 14076251 intestato alla stessa associazione (Iban IT81 X076 010160000014076251), con l’intenzione di fare pervenire la somma raccolta direttamente al presidente della Giunta Gianni Chiodi.
BOLOGNA: Giampaolo Di Marco, presidente dell’associazione "VabBò" di Bologna (che riunisce soprattutto gli abruzzesi di Vasto e della costa adriatica), ha lanciato un appello ai sodalizi italiani ed esteri per attuare iniziative comuni a favore delle popolazioni colpite. Inoltre ha messo a disposizione un conto per le popolazioni terremotate in Abruzzo (IBAN: IT 77 K 01030 02430 000010357122);
TORINO: Carlo Di Giambattista, presidente dell’associazione degli abruzzesi e molisani di Piemonte e Valle d’Aosta, sta avviando "una catena di solidarietà con eventuale raccolta fondi".
PADOVA: Armando Traini, presidente del Sodalizio Abruzzese Molisano di Padova ha partecipato ad una diretta dell’emittente televisiva Triveneta alle ore 23,30 per la solidarietà agli abruzzesi, con collegamenti da L’Aquila e interviste a varie personalità. Il Comune di Padova ha già chiesto all’associazione una collaborazione per la raccolta di fondi su conto corrente.
ALTRE INIZIATIVE: Tra le associazioni più note che stanno per attuare iniziative: "La Maiella" di Rho (Milano), la Libera associazione degli abruzzesi del Trentino-Alto Adige, Amici abruzzesi di Verona, l’associazione abruzzesi di Firenze, l’associazione abruzzese-molisana di Roma.
Soltanto nella Capitale vivono 300mila persone d’origine abruzzese, in particolare della provincia dell’Aquila.

<div class="

Precedente Protezione "civile"? Successivo Terremoto in Abruzzo