Pietrabbondante (Isernia): torna il teatro classico

Il 10 agosto 2021 a partire dalle ore 19,00 Pietrabbondante ospita di nuovo il teatro classico. Stavolta, per problemi legati alla fruizione del Teatro Sannitico, si sperimenta il teatro in Piazza.

Un’Amministrazione, supportata dalla Proloco, vero motore della cultura del borgo dell’alto Molise, che nonostante le difficoltà, non demorde e rilancia con due spettacoli nella centrale piazza.

Alle ore 19,00 si esibirà la compagnia di Edoardo Siravo con “ Prometeo “, a seguire lo spettacolo di Marco Ligabue.

Una scommessa che non può essere lasciata al caso e che necessita di un pubblico diverso, attento, consapevole e partecipe alla partita messa in campo da chi crede, nonostante tutto, le la cultura sia il messaggio del cambiamento e della rinascita.

Edoardo Siravo sarà accompagnato da un cast di primissimo ordine. Infatti si presenteranno al Pubblico, oltre Edoardo, Ruben Rigillo, Silvia Siravo, Gabriella Casali, Alessandro D’Ambrosi. Le musiche originali di Francesco Verdinelli, la Regia è di Patrick Rossi Gastaldi.

A seguire Marco Ligabue e Andrea Barbi, con “ Salutami tuo fratello “, si esibiranno nella meravigliosa cittadina sannita, in piazza Vittorio Veneto, sviluppano un’innovativa e divertente formula di presentazione del libro “Salutami tuo fratello”.

Scritto dal cantautore correggese, il libro ripercorrere tutte le fasi della storia di Marco in un racconto intimo e sincero tra vita privata, ricordi illuminanti, aneddoti ironici e tanto rock’n’roll. Pagine intrise di calore, autenticità e dall’inconfondibile solarità, che scorrono via veloci lasciando il sorriso sulle labbra e la voglia, come accade per i bei libri, di conoscere e diventare amici del loro autore. E proprio grazie alle domande argute dell’istrionico conduttore televisivo Andrea Barbi, scopriremo nuovi retroscena dal forte sapore emiliano.

In collaborazione con Cantine Riunite, tra un bicchiere di Lambrusco, musiche e chiacchiere, rivivremo con Andrea e Marco alcune delle trentatré cronache che caratterizzano il libro “Salutami tuo fratello” edito da Pendragon. Non mancherà la chitarra e le canzoni più significative dell’artista.

Precedente "L'altro Molise", brani di tempo e storia Successivo La magica estate dello sport italiano