Prenotazione vaccini Covid over-80: il “solito” tilt nel Lazio

C’è chi già a mezzanotte e un minuto ha provato a collegarsi alla piattaforma per prenotare gli appuntamenti per le vaccinazioni. In effetti la dicitura recita “Da lunedì 1° febbraio le persone con età pari o superiore ad 80 anni potranno prenotare il proprio vaccino anti Covid-19”. In realtà nelle prime ore del 1 febbraio ciò non è stato possibile.

Allora ci si riprova la mattina, ma ancora tilt. Il messaggio: “Impossibile raggiungere il sito prenotavaccino-covid.regione.lazio.it“.

Innumerevoli i tentativi, ma tra impossibilità di raggiungere il sito e, superato il primo ostacolo, le indicazioni di codici fiscali errati (ma quando mai?), tanti tentativi andati a vuoto.

E’ mai possibile che persino per persone fragili e poco avvezze alle nuove tecnologie non si riesca a garantire un servizio decente?

Precedente Recovery: soldi, soldi e ancora soldi Successivo Unsic: “La ministra Azzolina parla di contagi stabili, ma i numeri dicono altro”