Quale civiltà è questa, se nemmeno i morti possono riposare in pace?

È davvero angosciante ciò che sta succedendo nei cimiteri romani, dove migliaia di persone decedute sono in attesa di avere degna sepoltura. Persino il corpo di chi ha lasciato questo mondo e questa città piena di inefficienze non può avere pace eterna in un cimitero, essere pianto nel modo più dignitoso da un parente o un amico.

Del caso di parla da giorni, ma c’è voluto il post sdegnato sui social di un parlamentare, il deputato del Pd Andrea Romano, che ha perso il figlio Dario che ora è tra quelle migliaia di corpi che da tempo debbono essere ancora cremati o tumulati, perché la sindaca Raggi intervenisse finalmente su una vicenda davvero riprovevole.

Ha dimostrato sensibilità la prima cittadina di Roma, che ha fatto sapere di avere telefonato al deputato del Pd Andrea Romano per esprimere la propria vicinanza. Tuttavia avrebbe fatto bene a contattare ciascuna famiglia, certamente meno nota del parlamentare, per effettuare lo stesso gesto. Il rischio, come evidenzia qualcuno sui social. È che la toppa sia peggiore del buco.

Precedente Il Molise oltre i dati Istat Successivo L'addio a Milva, artista colta e raffinata