Radio 24, Tonino Di Pietro parla di cucina molisana

“Il contadino non s’arricchisce mai, ma non muore mai di fame”. Antonio Di Pietro su Radio 24, nella rubrica “Mangia come parli” del 7 dicembre 2019, ha pescato nella saggezza contadina per illustrare la sua attività nei campi di Montenero di Bisaccia, raccontando che quest’anno – a causa del clima – i suoi alberi hanno prodotto mediamente 12 chili di olive ad albero rispetto ai trenta abituali. Poi ha spiegato cos’è la ventricina e ha parlato degli animali. Quindi ha ribadito l’importanza della salubrità, frutto anche del modo di coltivare la terra. “Io in un ettaro di terra faccio 35-40 quintali di grano, in Canada o in Australia ci fanno 600 quintali – ha spiegato Di Pietro. Poi ha raccontato i suoi piatti molisani preferiti, precisando che sono del Basso Molise: melanzane ripiene al sugo e pancotto con la pummarola. Li fa fare sempre alla sorella quando rientra in Molise.

La trasmissione radiofonica ha anche approfondito la conoscenza di un altro prodotto molisano, la patata “lunga” di San Biase.

Ancora un assaggio dell’autentica cucina molisana con Mariassunta Palazzo, chef del ristorante “Miseria e nobiltà” di Campobasso.

Il menu molisano dello chef: sedani molisani, baccalà marinato al mandarino, patata “lunga” di San Biase, olive nere e granita di limone, insalata di finocchi, lavanda e uovo al tegamino, torta di noci, noce moscata e caffè

Precedente Larino (Cb), s'inaugura il Pardo Community Hostel Successivo Sardine e Costituzione per un futuro migliore