Riconoscimenti per Stefano Priolo, panificatore di Bojano (Campobasso)

Ancora un prestigioso riconoscimento per il panificatore e pastry chef bojanese Stefano Priolo, titolare del panificio Casa Priolo. Il mensile Gambero Rosso, guida nel mondo della eno-gastronomia italiana, gli ha conferito un premio speciale come “panettiere emergente” della terza edizione “Pane&Panettieri d’Italia 2022” tenutasi martedì scorso a Roma.

La nuova guida del settore, presentata per l’occasione, ha premiato 50 panifici a livello nazionale, la regione con più premi è stata la Lombardia con 8, seguita da Piemonte, Veneto, Emilia-Romagna e Lazio con 6; dalla Sicilia con 4; dalla Puglia con 3; Toscana, e Campania con 2; Valle d’Aosta, Trentino-Alto Adige, Friuli-Venezia Giulia, Marche, Basilicata e Sardegna con 1. Fra le regioni assenti, il Molise, che si è “consolata” appunto con il premio speciale come “panettiere emergente” conferito a Stefano Priolo, erede e innovatore dell’omonimo forno sito in corso Amatuzio a Bojano (Campobasso).

«Ha ventisette anni e un destino segnato da ben cinque generazioni di fornai, Stefano Priolo, il Panettiere Emergente – si legge nella guida del Gambero Rosso -. Stefano la sua strada l’ha disegnata seguendo tappe ben precise: un diploma in tecnologie alimentari e la formazione passando per grandi nomi dell’arte bianca, da Montersino ad Aresu fino a Giorilli. Oggi guida il Panificio Casa Priolo con le mani in pasta e la mente accesa». Il panettiere bojanese, figlio d’arte, nonostante la sua giovane età ha alle spalle già numerosi riconoscimenti e premi a livello nazionale in quanto ha saputo unire con grande maestria nella sua attività la tradizione ereditata dal genitore con lo studio e le tecnologie più avanzate per sfornare prodotti artigianali genuini e prelibati a base di ingredienti di prima qualità.

In questa terza edizione della guida Pane&Panettieri si è voluto celebrare il pane, prodotto tradizionale ma che al tempo stesso è in continua evoluzione grazie all’abilità di grandi maestri panificatori, come è appunto Stefano Priolo. Parola del Gambero Rosso.

(V.C.)

Precedente L'universo delle badanti, una ricerca Successivo Roma, ospedale San Giovanni, open day di ginecologia