Roma, lo uccidono per rubargli tessera del reddito cittadinanza: due arresti a Velletri

(Adnkronos) – Lo hanno picchiato fino a causarne la morte per rubargli la tessera del reddito di cittadinanza. Per questo i carabinieri di Velletri hanno arrestato un uomo e una donna, rispettivamente di 54 e 46 anni, gravemente indiziati di estorsione e omicidio preterintenzionale ai danni di S.T., 52 anni, morto lo scorso 21 gennaio presso l’ospedale di Velletri. L’uomo è stato portato in carcere a Velletri, mentre la donna è ai domiciliari. Il provvedimento cautelare, emesso dal gip del Tribunale di Velletri, ha recepito integralmente gli esiti investigativi ottenuti dai militari operanti nel corso delle indagini coordinate dalla Procura locale. La complessa attività di indagine ha consentito di raccogliere gravi elementi indiziari sul fatto che i due indagati avrebbero utilizzato indebitamente la tessera del reddito di cittadinanza della vittima di cui si erano impossessati dopo minacce e percosse, lo scorso mese di dicembre. Dopo le ultime percosse subite, il 23 dicembre, la vittima era stata ricoverata presso l’ospedale di Velletri, dove era poi morto il 21 gennaio 2024. Dalle attività investigative è emerso come l’uomo arrestato, nel corso del 2023, si era reso responsabile di altre estorsioni ai danni di due pensionati di Velletri (uno dei quali ultranovantenne), facendosi consegnare, nel complesso, la somma di mille euro. —[email protected] (Web Info)

Articoli correlati