Rosa Antonelli: note tra Argentina, Italia e Usa

Rosa Antonelli, nata e cresciuta a Buenos Aires, è una pianista internazionale italo-argentina. Dal 1998 vive a New York.
La famiglia è originaria di Sant’Agapito, in provincia di Isernia. La mamma era incinta di Rosa quando emigrò dall’Italia nel dopoguerra. Il nonno materno era architetto, il padre ingegnere, la madre era cantante d’opera. Ma durante la guerra, la famiglia perse tutte le proprietà. Da qui la necessità di rifarsi una vita.
Cresciuta ascoltando musica classica e opera, Rosa a quattro anni ha cominciato a suonare il pianoforte. Dopo il diploma, ha iniziato a tenere concerti per il mondo, compresa l’Italia, con la quale mantiene uno stretto legame. In un anno ha eseguito oltre 1.500 concerti. E’ una delle pianiste più apprezzate negli Usa. S’è esibita anche alla Carnegie Hall.
Per onorare la memoria della madre, ha tenuto un concerto anche in Molise, a Campobasso.
Dal 2009 ha deciso di interpretare esclusivamente compositori classici dell’America Latina. Un suo cd “Esperanza sounds of hope” (Albany Records) celebra l’emigrazione.

Precedente Mirco Antenucci, il Molise in serie A Successivo Alberto Aquilani, la garanzia a centrocampo