Salvini chiama Trump: “Perseguitato come Berlusconi, spero vinca”

(Adnkronos) –
"Sono tra i pochi che auspicano la vittoria di Trump a novembre". Matteo Salvini, parlando alla stampa estera conferma la telefonata avuta con il candidato Repubblicano alla presidenza degli Stati Uniti. "Ho espresso la mia vicinanza a Trump per le vicende giudiziarie che a molti italiani ricordano le vicende giudiziarie di Silvio Berlusconi, che è stato per trent'anni, come qualcuno ritiene, perseguitato nel nome di un certo tipo di giustizia. Non entro nel merito della vicenda giudiziaria americana ma ho espresso a Donald Trump pubblicamente la mia vicinanza, mi ha risposto nelle scorse ore ringraziandomi per la vicinanza e ci siamo anche sentiti telefonicamente".  "Conto di avere a breve una missione negli Stati Uniti, in estate, per rinsaldare l'amicizia fra Italia e Stati Uniti che è fondamentale, esprimendo la speranza che alle elezioni di novembre vincano i repubblicani e si affermi Donald Trump, che non penso verrà fermato da queste da queste inchieste". "Tra Salvini e Trump – fa sapere la Lega in una nota – c’è stato un contatto via mail e successivamente una telefonata molto cordiale, alla presenza dell’ex candidato alle primarie del partito repubblicano Vivek Ramaswamy". —[email protected] (Web Info)

Articoli correlati