Santa Croce di Magliano e Termoli: si parla di cambiamenti climatici

Il ricercatore dell’Enea, professor Luca Fiorani, sarà il relatore del seminario dal titolo “Il pianeta che scotta. Capire i cambiamenti climatici: una prospettiva scientifica” in programma venerdì 20 dicembre 2019, alle 18.30, nella sala al piano terra della Curia vescovile in piazza Sant’Antonio a Termoli (Campobasso).

L’iniziativa, promossa dalla Commissione cultura della Diocesi, si propone di condividere dei momenti di riflessione sulla tematica ambientale in vista di una “ecologia integrale” – auspicata dalla Laudato Si’ di papa Francesco – che renda tutti più consapevoli della questione decisiva per il futuro del pianeta e della collettività umana, soprattutto delle nuove generazioni che stanno mostrando particolare interesse a queste tematiche.

L’intento è quello di informare in modo quanto più oggettivamente possibile e senza pregiudiziali ideologiche, offrendo un contributo e una riflessione articolati in tre momenti secondo tre prospettive per affrontare la tematica nella sua globalità e nell’ampiezza dei risvolti che ne derivano.

Il primo momento consiste, dunque, in una presentazione da parte di uno scienziato che ha studiato, scritto e si occupa della realtà dei cambiamenti climatici da un punto di vista strettamente scientifico. Il prof. Luca Fiorani dagli anni Novanta si occupa di ecologia, svolge attività di divulgazione scientifica, rappresenta l’Italia presso il Consiglio Artico nel Gruppo di lavoro sulla protezione ambientale ed è ricercatore presso l’Enea oltre che docente alla Lumsa.

Successivamente, il secondo momento affronterà la questione ecologica dal punto di vista filosofico e giuridico, con il coinvolgimento di due voci pertinenti l’antropologia e il diritto dell’ambiente. Il terzo momento, infine, svilupperà l’aspetto etico-politico interessando la dimensione pertinente anche le concrete azioni da mettere in atto per affrontare adeguatamente la questione ambientale.

Il percorso di incontro e dibattito ha previsto anche due momenti riservati agli studenti che si svolgeranno in due scuole superiori del territorio: il Liceo scientifico di Termoli e il Liceo scientifico di Santa Croce di Magliano.

Precedente Iolanda Ferritti, runner molisana Successivo "Laurea e imprenditorialità": rapporto di AlmaLaurea