Giornale realizzato da giornalisti e professionisti d’origine molisana sparsi per il mondo. Sede centrale: Roma

Giornata multietnica: "I popoli del Mediterraneo"

../gallery/04_Eventi_promossi/079_sociologia.jpg



Esibizione della Scuola della zampogna di Scapoli (Isernia), del cantastorie siciliano Enrico Stassi, del gruppo albanese "Al Boys", di un gruppo libanese di musica etnica.

Presentazione del volume "Con parole loro" del sociologo Mario Urbinati, originario di Agnone (Isernia), con interventi di Antoine Azzam (console del Libano), Massimo Canevacci (antropologo, docente alla facoltà di sociologia dell'università "La Sapienza"), Giampiero Castellotti (giornalista professionista), Halim Abdel Ismail (corrispondente dell'agenzia giornalistica egiziana Mina), Daniele Finocchiaro (direttore di Eskatos) e Girolamo Grammatico (direttore di Life Jackets).

Apertura di tre mostre: "Pace in Europa e fratellanza universale", scatti fotografici di Gabriele Viviani, inviato nelle zone di guerra durante il conflitto dei Balcani; mostra di pittura di artisti egiziani, a cura dell'Ufficio culturale egiziano di Roma; mostra fotografica sul Libano a cura dell'Ufficio culturale libanese di Roma.

RASSEGNA STAMPA

CITY (quotidiano), "Con parole loro", 8 maggio 2003

SITO INTERNET DEL COMUNE DI ROMA (Roma multietnica), "All'Università La Sapienza il Molise incontra il Mediterraneo"

IL GIORNALE DEL MOLISE (quotidiano online), "Popoli del Mediterraneo, un meeting a Roma", 10 maggio 2003

BAOBAB (sito dei Missionari Scalabriniani), "Comunità etniche a confronto" 

In alto: immagini della giornata multietnica all'Università "La Sapienza" di Roma.

ARTICOLO
Meeting Molise-Mediterraneo:
il programma della serata romana

Conto alla rovescia per il meeting "I popoli del Mediterraneo" che avrà luogo giovedì 8 maggio a Roma presso la facoltà di scienze della comunicazione dell'università "La Sapienza" (via Salaria 113) promosso dal circolo universitario di "Forche Caudine" e "Molisè", organismi aggregativi dei romani d'origine molisana. L'iniziativa intende far interagire il patrimonio etnico molisano - rappresentato per l'occasione da un gruppo di musicisti di Scapoli (Isernia) - con quello di una serie di culture popolari del Mediterraneo.
La serata sarà introdotta dalla presentazione del volume "Con parole loro" del sociologo Mario Urbinati, originario di Agnone (Isernia). Si tratta di una ricerca sull'emigrazione italiana a cavallo tra fine ottocento e inizi novecento messa a confronto con storie attuali di emigrazione nel nostro paese. Intervengono alla presentazione: Antoine Azzam (console del Libano), Massimo Canevacci (antropologo, docente alla facoltà di sociologia dell'università "La Sapienza"), Giampiero Castellotti (giornalista professionista), Halim Abdel Ismail (corrispondente dell'agenzia giornalistica egiziana Mina), Daniele Finocchiaro (direttore di Eskatos) e Girolamo Grammatico (direttore di Life Jackets).
A seguire l'apertura di tre mostre: la prima, "Pace in Europa e fratellanza universale", raccoglie gli scatti fotografici di Gabriele Viviani, inviato nelle zone di guerra durante il conflitto dei Balcani; la seconda è una mostra di pittura di artisti egiziani, a cura dell'Ufficio culturale egiziano di Roma; la terza è una mostra fotografica sul Libano a cura dell'Ufficio culturale libanese di Roma.
Dalle ore 22 avrà inizio l'animazione. Sono previsti concerti del gruppo di musica etnica siciliana di Enrico Stassi, di una formazione libanese segnalata dal Centro culturale libanese di Roma e di una band albanese promossa dall'Asar, l'associazione degli studenti universitari albanesi presenti nel nostro paese. A seguire una performance teatrale di una compagnia egiziana segnalata dal Centro culturale egiziano di Roma. Il tutto accompagnato dai suoni delle zampogne molisane. L'ingresso è libero.
Informazioni: tel. 06-7024177.

FOTO

Tavolo dei relatori

Le zampogne di Scapoli (Isernia)

Il gruppo tradizionale libanese

Gli spettatori