Giornale realizzato da giornalisti e professionisti d’origine molisana sparsi per il mondo. Sede centrale: Roma

Lettera di Forche Caudine all'Avanti!  "Basta fango sul Molise!"

../gallery/04_Eventi_promossi/377_Avanti.jpg

Il Molise abusivo e verdissimo

Pubblicato il 12-11-2018
Secondo una recente ricerca, il primato italiano per abusivismo edilizio apparterrebbe al Molise (addirittura 71 case su 100), notizia ripresa d'emblée da molti media e utilizzata da Maurizio Crozza per uno dei suoi esilaranti monologhi televisivi.
Se non che un altro studio, con fonte autorevole (Eurostat), pone il Molise ai vertici italiani e nella top europea per minore cementificazione (2,5%), a livelli quasi scandinavi.
Come fanno a convivere i due dati?
E' un classico esempio in cui i numeri - anzi, le percentuali - servono a poco se non contestualizzate. E purtroppo nessuno lo ha fatto, compresi statistici e "diffusori" che probabilmente in Molise non sono mai stati.
Per sciogliere il paradosso c'è una terza ricerca che ci viene in aiuto: il Molise ha il primato nazionale dell'emigrazione. Se il nostro Paese ha più che triplicato la sua popolazione dall'unità d'Italia ad oggi, il Molise l'ha vista addirittura scendere: soltanto nell'ultimo mezzo secolo ha "esportato" quasi un quarto dell'intera popolazione residente.
Infatti i tantissimi paesi montani dell'entroterra molisano abbondano di vecchie dimore pastorali, edifici fatiscenti e abbandonati, fabbricati diruti o demoliti. I proprietari per lo più sono finiti all'estero e dei tanti eredi non si conosce più nemmeno la residenza. Di ciò ha trovato conferma anche l'Agenzia delle entrate quando nel 2010 lanciò la campagna per far emergere i fabbricati fantasma.
Agli odierni "giocolieri di numeri", manna del momento (i celebrati "big data") basterebbe ricordare, oltre alla media di Trilussa, anche che nel mondo contadino si era soliti costruire piccoli edifici ad uso soprattutto della pastorizia, senza registrarli anche per il diffuso analfabetismo. Un po' come si facevano compravendite con semplici pezzi di carta, senza passare per il notaio.
Certo, il Molise non è immune dall'abusivismo, specie sulla fascia costiera. Ma prima che altri statistici continuino ad infangare un'intera regione ed i suoi abitanti, sarebbe forse utile che studiassero un po' di storia locale.
Associazione "Forche Caudine"
Roma