Giornale realizzato da giornalisti e professionisti d’origine molisana sparsi per il mondo. Sede centrale: Roma

In ricordo di Pierluigi De Paola

../gallery/03_Associazione/De_Paola_Pierluigi.jpg

Pierluigi De Paola è stato tra i primi e principali "animatori" dell'associazione "Forche Caudine" di Roma. Ne ha a lungo ricoperto il ruolo di vicesegretario generale.
A soli 47 anni, a luglio 2008, è venuto a mancare per un'improvvisa e fatale malattia che ha avuto la meglio sul suo fisico possente.
Lo vogliamo ricordare - con quei valori che rappresentano il collante del nostro organismo - attraverso uno dei tantissimi scritti che hanno onorato il suo ricordo: quello - bellissimo - della figlia Valentina, 15 anni.


Ciao Papone...
ancora non realizzo...ancora non riesco a capire...ancora non voglio rendermi conto di quello che e' successo! Tu eri SEI e sarai sempre il mio idolo...il mio punto di riferimento,
Mi hai insegnato tante cose.
Proprio oggi sono andata a trovare i tuoi amici del municipio....questa visita mi ha fatto male...non ho potuto fare a meno di versare lacrime su lacrime appena ho visto la bandiera italiana e una rosa messe sul tuo posto nella sala consiglio...però da una parte sono stata felice...perche' tutti mi dicono di che persona straordinaria eri...di quante cose hai fatto, di quanti amici hai aiutato economicamente di tasca tua, di come eri l'unico o uno dei pochi che cercano di tenere unita la nostra famiglia!
Sono triste ma dentro di me rimangono molti bellissimi ricordi...la nostra passione per lo sci, le giocate a booling, le domeniche allo stadio co snorky il barone claudio e tutti quanti...a vede la maggica, le giornate a Predappio!
Non te l'ho mai detto...ma di te mi sono sempre vantata, quando parlo di te ai miei amici faccio trasparire un orgoglio allucinante per il mio bel papone che e' il MIO MIGLIORE AMICO e lo sara sempre...il mio Eroe!
Per me e' difficile superare questa batosta...solo poco tempo fa mi sono ritrovata a chiedermi come avrei fatto se ti avessi perso! Ed eccomi qui a darmi la risposta....NON LO SO. non lo so proprio...so solo che mi manchi terribilmente papi...ora non potro più cercare d circondarti con le braccia appoggiando le guance sul tuo pancione...non potrò piu farti lo shampoo, non potrò piu sciare con te, non potrò piu sentire i tuoi discorsi politici che erano piu o meno tutti simili ma che mi affascinavano e mi facevano camminare a tre metri dal suolo per l'orgoglio, non potrò piu farmi fare i grattini, non potro più appallarmi alle partite di rugby (perche' non ci capisco niente), non potrò piu sentirti cantare,non potrò piu sentire il tuo fiskiare felice e beato come eri tu!
Sempre con la battuta pronta.
Tu me lo dicevi sempre...volevi che continuassi a fare quello che facevi tu...
lo faro'...con tutta la passione possibile perche' mi hai trasmesso anche questa...
LO FARO' PER TE, PER ME, E PER TUTTI QUELLI CHE CREDEVANO IN TE E IN QUELLO CHE HAI FATTO FINORA.
Ti Amo Papone....
Ogni tanto da lassù mandami un bacio una carezza, un abbraccio o anche un calcio sul sedere come quelli che mi davi sempre...ne ho bisogno....ho ancora bisgono della tua vicinanza....mi mancherà non vedere piu questo omone grande grosso e corggioso toccarsi le orecchie hihi...ke bel tic che abbiamo eh papi! E ricordati che io sono forte...supererò anche questa e portero alto il ricordo del tuo nome e della tua magnifica persona....
CIAO PAPIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIII
UN BACIO GRANDE GRANDE
tua figlia Valentina