Giornale realizzato da giornalisti e professionisti d’origine molisana sparsi per il mondo. Sede centrale: Roma

Cena con l'on. Amato Berardi

../gallery/04_Eventi_promossi/148_Lonorevole_Amato_Berardi_tra_i_molisani_a_Roma_foto_di_Andrea_Vitariti.jpg

Il neodeputato molisano Amico Berardi (Pdl), eletto nella circoscrizione nordamericana, ringrazia amici e corregionali. 
Tantissime le persone d'origine molisana presenti all'evento.
Tra gli altri il manager Salvatore Merola della compagnia Us Airways, con moglie di Salcito, gli psicologi Pietro Colacci e Gaudenzio Colalillo di Bojano, Andrea Vitariti di Chiauci, i sacerdoti Agostino Lauriola di Monteroduni e Vincenzo Frino di Longano, accompagnato da una folta delegazione di longanesi, il giornalista Giampiero Castellotti, presidente dell'associazione "Forche Caudine". 
Presenti in sala anche numerosi parlamentari, tra cui il senatore Sergio De Gregorio.

NOTIZIA

ROMA: CENA DI RINGRAZIAMENTO
PER L'ON. AMATO BERARDI (PDL)
ROMA - L'aveva promesso ai corregionali con una lettera indirizzata all'associazione "Forche Caudine", lo storico circolo dei molisani a Roma, non appena ufficializzata la sua elezione alla Camera. E ieri sera Amato Berardi, neodeputato Pdl eletto nella circoscrizione nordamericana, s'è goduto il suo bagno di folla in un noto ristorante nel centro storico della Capitale, mentre giovedì primo maggio sarà un consiglio comunale straordinario in piazza a tributargli gli onori nel suo paese d'origine, Longano, in provincia di Isernia.
"Sono commosso nel rilevare tanto entusiasmo da parte della comunità molisana della Capitale, che mi è stata così vicina nel periodo elettorale e di cui, come parlamentare, entro di diritto a farne parte - ha detto Berardi ai vertici dell'associazione "Forche Caudine", che ha sostenuto per l'estero ben quattro neoeletti, Giordano (Pdl) nel Nord America, Narducci (Pd) e Di Girolamo (Pdl) in Europa, oltre naturalmente a Berardi.
"Con Amato ci lega un lungo e proficuo rapporto nato in contesti associativi internazionali - ha spiegato Gabriele Di Nucci, segretario dell'associazione "Forche Caudine". "La sua forza gli deriva non soltanto dalle indubbie qualità umane e professionali nonché dalla lunga esperienza, ma soprattutto dalla capacità di non arroccarsi nel collegio elettorale e, in un'ottica universale, di puntare su traguardi ambiziosi, tra l'altro con logiche bipartizan. La forte attenzione verso il tessuto sociale romano rientra in tale condotta. E' un elemento inusuale per un parlamentare molisano, ma proficuo e certamente vincente per il nostro territorio d'origine".
Tantissime le persone d'origine molisana che hanno voluto congratularsi personalmente con Berardi nel corso dell'evento romano. Tra gli altri il manager Salvatore Merola della compagnia Us Airways, con moglie di Salcito, gli psicologi Pietro Colacci e Gaudenzio Colalillo di Bojano, Andrea Vitariti di Chiauci, i sacerdoti Agostino Lauriola di Monteroduni e Vincenzo Frino di Longano, accompagnato da una folta delegazione di longanesi, il giornalista Giampiero Castellotti, presidente dell'associazione "Forche Caudine". Presenti in sala anche numerosi parlamentari, tra cui il senatore Sergio De Gregorio.

In alto: un'immagine della cena con l'onorevole Amato Berardi (foto di Andrea Vitariti)