Giornale realizzato da giornalisti e professionisti d’origine molisana sparsi per il mondo. Sede centrale: Roma

Mostra di frattali: "Meraviglioso Mandelbrot"

../gallery/04_Eventi_promossi/010_fabio_scacciavillani.jpg

I frattali sono figure geometriche caratterizzate dal ripetersi, nella loro struttura, sino all'infinito di uno stesso motivo su scala sempre più ridotta, ovvero che non cambia aspetto anche se visto con una lente d'ingrandimento. Tale caratteristica è chiamata auto-similarità (self-similarity). Tali figure si presentano in natura con una frequenza impressionante ma non hanno ancora una definizione matematica precisa. Il termine frattale venne coniato nel 1975 da Benoît Mandelbrot, e deriva dal latino fractus (rotto, spezzato), così come il termine "frazione". I frattali compaiono spesso nella teoria del caos.

La mostra, di successo, porta la firma di Giampiero Castellotti, Concetta Colavecchio, Maria Rossi e Fabio Scacciavillani (nella foto in alto).


Rassegna stampa:
Quotidiani Corriere della Sera, Repubblica e Il Manifesto (cliccare qui)