Giornale realizzato da giornalisti e professionisti d’origine molisana sparsi per il mondo. Sede centrale: Roma

Spettacolo "L'autodafè del camminante": serata con l'associazione "Forche Caudine"

../gallery/04_Eventi_promossi/184_Teatro.jpg

L'autodafè del camminante ripercorre la vicenda umana e civile di Arturo Giovannitti, nato a Ripabottoni (Campobasso), in uno dei momenti salienti della sua vita quando, all'età di 29 anni (la stessa del suo interprete di oggi), pronuncia nel Tribunale di Salem la sua straordinaria Autodifesa.
Accusato ingiustamente d'istigazione all'odio di classe e dell'omicidio di una giovane operaia tessile, rimasta uccisa per gli scontri con le forze dell'ordine durante il grande sciopero di Lawrence (Massachusetts,1912), il giovane emigrato molisano, divenuto nel frattempo leader del movimento sindacale americano (IWW), durante il processo decide di continuare a difendersi da solo, in inglese, da quell'accusa infamante. Pronuncia così la sua Autodifesa passata alla storia come un inno di civiltà e d'integrazione razziale. Lo spettacolo frammenta l'Autodifesa con brani di The Walker (il Camminante), poemetto che Arturo scrisse in carcere, in attesa del processo, considerato fra le più autorevoli espressioni della poesia americana del primo ‘900. Lo spettacolo è concepito a 360° intorno al pubblico che, ingabbiato in una suggestiva istallazione scenica, si ritrova a ridosso dell'interprete, quasi chiamato a svolgere il ruolo di giuria popolare nel Tribunale di Salemo.
Diego Florio E' fra gli attori più preparati della nuova generazione molisana.
Si laurea nel 2004 presso l'Accademia Nazionale d'Arte Drammatica di Roma. Interpreta ruoli da giovane protagonista, diretto da registi come Lorenzo Salveti, Luca Ronconi, Walter Pagliaro, Walter Manfrè, Mario Missiroli, in opere di Euripide, Sara Kane, A. Schnitzler, Sofocle, Racine, Aristofane, Plauto, Gombrowitz. Ha lavorato nella soap Un posto al sole, mentre al cinema ha recitato in Vallanzasca - gli Angeli del male con la regia di Michele Placido, Cado dalle nubi di Gennaro Nunziante, Sexum Superando di Marta Bifano. E' nel cast di Romanzo di una strage, film in uscita di Marco Tullio Giordana. Dopo un'indimenticabile versione itinerante di Romeo e Giulietta, con la regia di Stefano Sabelli, in cui è Romeo (2003), torna a lavorare col regista che lo ha lanciato, nella compagnia stabile del LOTO, in Tamburi di Guerra (2011) ed ora ne L'Autodafé del camminante, in cui si cimenta per la prima volta con un monologo.