Giornale realizzato da giornalisti e professionisti d’origine molisana sparsi per il mondo. Sede centrale: Roma

Tavola rotonda: "Molise in mobilità sostenibile"

../gallery/04_Eventi_promossi/220_Germano.jpg

Il Molise è terra da percorrere con lentezza. I suoi suoni/non-suoni, i suoi odori, il contrasto sole/ombra, la natura incontaminata, la sua gente spontanea sono esperienze che nelle metropoli contemporanee possiamo vivere soltanto attraverso le interfacce dei media, dei pixel illuminati. Ma una cosa è alludere, una cosa è "incarnare" le conoscenze.
Il Molise è una terra ricca, proprio perché consente tale genere di esperienze.
Con questo incontro si vuole sprigionare energie sia nella metropoli romana sia nelle campagne e nei centri molisani: a Roma non ci si può rassegnare ad una vita frenetica, a vivere in spazi angusti, ad essere sepolti dallo smog e dal traffico, ad una città costruita mettendo al centro degli interessi generali il consumo acritico di merci, compresi i "prodotti" culturali. Né in Molise ci si può rassegnare allo spopolamento dei borghi e delle città, all'idea di essere ai margini dei flussi che attraversano il mondo contemporaneo, alla scomparsa di una cultura popolare millenaria: la scelta non può essere l'adozione acritica di un modello "urbano" o il declino.
La città postindustriale, così com'è oggi, non può costituire un modello attrattivo per nessuno, né per le persone né per investimenti finanziari che sono la causa del declino, non certo la cura. Dobbiamo ripensare il modello di sviluppo, sia urbano sia produttivo, e per far questo dobbiamo sia guardare oltre, o meglio, "altrove", sia guardarci tra noi.
Community urbane si mobilitano, condividono risorse, esperienze, pratiche di una nuova economia della decrescita, di una nuova mobilità cittadina che pone al centro delle politiche i nostri corpi, la nostra salute, i nostri bisogni. Il futuro passa attraverso la capacità che abbiamo di ridefinire i nostri veri bisogni, di impiegare le tecnologie per favorire la decrescita, la relazione con i nostri simili come con l'ecosistema che abitiamo.Programma e protagonisti
► MUOVERSI CON LENTEZZA IN MOLISE
"Cammina, Molise!"
Giovanni Germano, associazione culturale "La Terra"Giunta alla XIX edizione, "Cammina, Molise!" coinvolge da anni centinaia di marciatori italiani e stranieri che, camminando lungo sentieri straordinari e percorsi di rara bellezza naturalistica, hanno l'opportunità di conoscere e apprezzare il patrimonio artistico, storico, archeologico e paesaggistico della regione.
"Transita"
Francesco Tufano, presidente associazione "Transita"L'associazione nasce dalla sinergia di appassionati delle rotaie e mira all'uso del treno come mezzo per la scoperta di luoghi poco conosciuti, ma dalle forti potenzialità turistiche. Utilizzando la formula dello Slow tourism cerca di valorizzare itinerari di territori caratterizzati da forti peculiarità naturalistico-ambientali come le riserve, le aree parco, e di grande importanza storico-culturale come siti archeologici, artigianato e gastronomia locale. Operando nel territorio molisano, un altro importante obiettivo è di incentivare il turismo affinché i giovani non siano costretti ad abbandonare la propria terra per cercare lavoro altrove.

► ESPERIENZE DI MOBILITÀ POST URBANA
"Ciclofficina La Strada"
Marta De LorenzoLa Ciclofficina è uno spazio aperto dove costruire e riparare la propria bici, dove imparare a farlo con l'aiuto di meccanici esperti, dove condividere conoscenze e costruire aggregazione sociale. Un nodo per sperimentare pratiche di riuso e riciclo, per reclamare autonomia energetica e libertà di movimento. Luogo da cui partire per reinventare la mobilità in città, partecipando alla sua trasformazione e a quella dei territori che viviamo.
"Salvaiciclisti"
Paolo BellinoRendere ciclabile l'Italia attraverso la promozione della mobilità leggera e della sicurezza sulle strade. Meno automobili e più libertà di muoversi a piedi, in bici, con i mezzi pubblici e combinando queste modalità. "Salvaiciclisti" è un'idea di mobilità che diventa libera azione. "Salvaiciclisti" non è un'etichetta, ma un megafono, tutti sono attivisti e portavoce. Chi vuole, può e ha capacità, ha la possibilità di guadagnarsi lo spazio per "diffondere il verbo" e ottenere risultati a favore della causa comune.
"Federtrek", Escursionismo e Ambiente
Paolo PiacentiniEscursioni a piedi, in bicicletta, mountain bike, trekking di lunga percorrenza: l'escursionismo praticato come mezzo per conoscere il territorio e tutelare l'ambiente, per accrescere la consapevolezza della necessità di ripensare totalmente i nostri modelli di consumo e di vita diventati "insostenibili".

► LE IDEE, NON MANCANO
"Il Molise che pedala" Mobilità sociale e socialità mobile per creare territori ad alta sostenibilità diffusa.
Andrea BellezzaInnovazione e tradizione convergono per creare nuove logiche di fruizione del corpo e del territorio. Creare per la Regione Molise una rete start-up di e-bike - bicicletta ecologica, elettrica e digitale - significa realizzare un'eccellenza culturale e imprenditoriale a favore del territorio.