Tax credit per librerie: via alle domande

Partita l’edizione 2021 del Tax credit librerie. Fino alle ore 12 del 29 ottobre è possibile presentare le domande per accedere al credito d’imposta a sostegno dei negozi che vendono libri al dettaglio.

Giunto alla sua quinta edizione la misura, introdotta dal ministro Franceschini nel 2017, può contare quest’anno su uno stanziamento complessivo di 18.250.000 euro, grazie ai fondi previsti con il decreto 226 firmato dallo stesso ministro della Cultura il 28 giugno 2021, che ha integrato la dotazione ordinaria per il 2021.

Le istanze sono raccolte, fino alla scadenza del 29 ottobre, esclusivamente tramite la piattaforma https://taxcredit.librari.beniculturali.it/sportello-domande/.

Le nuove risorse verranno ripartite tra le imprese, in possesso di specifici codici Ateco, che potranno accedere alle agevolazioni fiscali, per diverse categorie di spesa, nella misura massima di 20.000 euro per gli esercenti di librerie indipendenti e di 10.000 euro per tutti gli altri.

“Questa misura contribuisce a rafforzare la presenza sul territorio delle librerie, che rappresentano un avamposto culturale fondamentale, soprattutto nei piccoli centri”, ha dichiarato il ministro Dario Franceschini. “Il libro e tutta la sua filiera, dall’autore, al distributore, al piccolo editore, al traduttore vanno sostenuti con determinazione”.

Precedente Salumi molisani, nuova "bussola" per il turismo Successivo Settimana dell'escursionismo: quest'anno in Basilicata