Termoli, al via il Festival dell’ospitalità

Tre giorni dedicati alla promozione del territorio molisano, in particolare di quel lembo denominato Basso Molise, a ridosso del mare Adriatico. E’ il Festival dell’ospitalità, in programma dal 28 al 31 maggio prossimi, promosso dall’Azienda autonoma di soggiorno e turismo di Termoli e che mira alla valorizzazione delle specialità eno-gastronomiche del territorio molisano ed alla visita degli agriturismi tra Termoli, Larino, Montecilfone e Ururi, località tutte in provincia di Campobasso).

Termoli (Campobasso)

L’evento vedrà la partecipazione di 15 giornalisti ed un fotografo in rappresentanza di testate giornalistiche nazionali, tra cui Il Giornale, Corriere.it, Repubblica.it, L’Espresso, Cosmopolitan, Affari Italiani, TgCom e alcune testate settoriali che si occupano di turismo ed enogastronomia. Parteciperà Roberta Garibaldi, presidente dell’Associazione italiana turismo enogastronomico, autrice del rapporto sul turismo enogastronomico italiano. La manifestazione rientra nell’ambito del programma della Regione Molise: “Turismo è cultura“.

L’iniziativa mira a promuovere il territorio congiuntamente con gli imprenditori locali, che hanno investito risorse per la produzione di eccellenze eno-gastronomiche, come l’olio extravergine e il vino.

Nell’ambito della manifestazione, si terrà il premio “Festival dell’Ospitalità” dedicato ai giornalisti che hanno pubblicato nel 2020 articoli, servizi televisivi o reportage su Termoli e il Molise. Parallelamente sarà reso noto il vincitore del concorso “Le Giovani Penne”, dedicato ai ragazzi tra i 14 ed i 25 anni, con premio riservato ad un articolo o ad elaborato dedicato al turismo locale.

E’ prevista la visita nelle aziende: “Principessa Marina Colonna” ad Ururi, le Cantine D’Uva di Larino, l’Agriturismo “Essentia Dimora” di Larino, le Tenute Di Giulio a Campomarino, la Masseria Grande di Montecilfone, l’agriturismo di San Giuliano di Puglia.

Precedente Papa Francesco sulla condivisione dei beni Successivo Roberto Gualtieri (Pd) ha detto di essersi vaccinato. Com'ha fatto?