Ucraina, Russia attacca infrastrutture energetiche a Odessa e Mykolaiv

(Adnkronos) – La Russia ha effettuato un attacco notturno alle infrastrutture energetiche nelle regioni di Odessa e Mykolaiv. Lo hanno riferito le forze di difesa meridionali dell'Ucraina, precisando che Mosca ha preso di mira le due regioni meridionali con un'ondata di droni, 12 dei quali sono stati abbattuti sull'Oblast di Mykolaiv, mentre altri due sono stati abbattuti sull'Oblast di Odessa. "Stiamo valutando l'entità del danno alla centrale elettrica. Sono state danneggiate anche una casa privata e diverse auto", ha scritto su Telegram il sindaco di Odessa Hennadii Trukhanov. 
Le forze russe hanno bersagliato Odessa anche con i missili. L'attacco ha danneggiato infrastrutture critiche e una compagnia di trasporti, ferendo due dipendenti. Secondo il sindaco una persona sarebbe rimasta ferita. Il Servizio statale di emergenza ha riferito che i vigili del fuoco hanno spento anche un incendio in un impianto energetico nel distretto di Mykolaiv, nonché un incendio nell'insediamento costiero di Ochakiv, dove frammenti di droni abbattuti avevano incendiato un'area di circa 200 metri quadrati.  Gli agenti dei servizi speciali russi hanno arrestato a Zaporizhzhia un agente del Servizio di sicurezza dell'Ucraina (Sbu), che stava preparando un attacco terroristico contro il personale militare russo. Lo ha riferito il servizio stampa del dipartimento regionale russo dell'Fsb, aggiungendo che "la Sbu ha coordinato le attività del terrorista fornendogli armi". Durante la perquisizione dell'abitazione dell'indagato – riporta la Tass – gli agenti russi hanno rinvenuto e sequestrato 3 bombe di tritolo da 400 g ciascuna e componenti per la fabbricazione di una miscela incendiaria.  —internazionale/[email protected] (Web Info)

Articoli correlati