Wired.it rende omaggio alla cultura molisana

Grazie al collaboratore Filippo Piva, la versione on-line di Wired dedica un pezzo al Molise, soffermandosi in particolare sulle preziosità culturali. Ma non manca qualche svarione. “Il silenzioso Molise si è conquistato nel corso degli anni la nomea di ‘Regione che non esiste’, con tanto di meme e pagine Facebook varie ed eventuali pronte a ironizzare sul tema – esordisce l’autore, mettendo il dito sulla solita piaga. “Eppure questo antico territorio ha una vasta offerta di storia, cultura e natura. Abbiamo raccolto nella nostra gallery i 10 luoghi che bisogna assolutamente vedere in un viaggio nella terra molisana”.

Si parte allora dai resti della civiltà dei Sanniti, quindi Altilia a Sepino e Pietrabbondante. Poi le architetture di Termoli, “la Fontana fraterna di Termoli” (evidente l’errore, in realtà si trova ad Isernia) e ciò che resta del Castello d’Evoli a Castropignano.

Precedente Forche Caudine: “Un ulteriore schiaffo al Molise la limitazione del museo "Pistilli" Successivo “Il titolo”, testata ligure, dedica un pezzo ai Sanniti