Ad Isernia apre l’Emporio della Caritas

Dopo una lunga gestazione, dovuta anche alle difficoltà create dall’emergenza sanitaria, la Caritas diocesana di Isernia-Venafro ha inaugurato il primo “Emporio della solidarietà” in Molise, Lo ha fatto ad Isernia, in corso Risorgimento.

Si tratta di una formula che la Caritas applica ormai da diversi anni, dopo la prima riuscita apertura a Roma, nell’area di Ponte Casilino, dove ogni giorno centinaia di cittadini in difficoltà hanno modo di alleviare le sofferenze ricevendo gratuitamente generi di prima necessità.

La formula è stata quindi esportata in tutta Italia, dove ormai esistono oltre duecento Empori gestiti dalla Caritas.

Ad Isernia il market solidale è di 300 metri quadrati. Come gli altri, presenta casse automatizzate, carrelli, scaffali, celle frigorifere. Vi si può accedere con una tessera (con credito di spesa) per ottenere beni di prima necessità.

L’iniziativa è rivolta alle famiglie provate da difficoltà economiche e ulteriormente danneggiate dalle restrizioni del lockdown. Nuclei periodicamente segnalati dai centri di ascolto diocesani e parrocchiali e dagli operatori sociali dei Comuni che, attraverso protocolli di intesa, aderiranno al progetto. L’Emporio può contare già sul contributo del Comune di Isernia, alcune aziende locali hanno garantito un sostegno.

L’Emporio sarà aperto dal martedì al giovedì, dalle 10 alle 13.

Precedente Il Sud che ci piace: l'enogastronomia dei fratelli Di Stefano Successivo A proposito delle dichiarazioni di Agostino Miozzo sulla scuola