Ancora ironie sul Molise, il “Donbas italiano”

La piantina dell’Ucraina

Povero Molise, destinato ad essere la barzelletta d’Italia. Persino a livello internazionale. Una deputata ucraina, Inna Sovsun, ha lanciato una provocazione: dal momento che per far finire la guerra alcuni indicano la rinuncia ucraina alle regioni del Donbas e della Crimea in favore della Russia, la parlamentare ha chiesto a quale regione ogni europeo rinuncerebbe in caso di attacco di Putin. Un sondaggio rilanciato anche dalla trasmissione radiofonica “La Zanzara”.

Per l’Italia, nemmeno a dirlo, pioggia di indicazioni “il Molise” su Twitter (qualcuno pubblica anche l’immagine con la scritta “Il Molise non esiste”, un altro “il Molise, tanto non lo usiamo”), tanto da far finire la regione “in tendenza”. Molti indicano la Valle d’Aosta (ma insieme al Molise), l’Alto Adige, Napoli, la provincia di Pisa (probabili livornesi), “la Sicilia con tutti i forestali”, “la Calabria, vediamo in quanto tempo ce la ridanno”, “San Marino perché già ce l’hanno”, “la sede del Fatto quotidiano”, “la zona del Parlamento”. Ci si diverte anche così… Mah…

Precedente Da minatori a lavoratori di alto livello: gli italiani emigrati in Belgio Successivo Molisannio, colpo di coda di una regione alla deriva?