Il Molise su “The Guardian”

Il B&B “Parco dei Buoi” citato nell’articolo

Si parte con il solito Molise “che non esiste” per poi ribaltare il concetto elencando una serie di preziosità da visitare. Anche “The Guardian” parla del Molise, omaggiando innanzitutto la costa lungamente con Termoli, ma anche con Montenero (cita una serie di strutture ricettive) ma soffermandosi anche sui Sanniti. L’area toccata coinvolge anche San Martino in Pensilis (con la pampanella) e Larino. Per la provincia di Isernia l’articolista si sofferma su Castel San Vincenzo.

Non manca l’errore: il giornale indica la data del 1970 per l’autonomia regionale, anziché il 1963. Beh, fa la regione più giovane…

Cliccando qui si può leggere l’intero articolo.

Precedente Termoli, riapre il cinema Oddo Successivo Chiara Colledanchise, artista molisana