Isole Tremiti: il sindaco interviene sui collegamenti

La Motonave “Carloforte”, che la Società Cin ha ritenuto e ritiene di utilizzare per la sostituzione temporanea della Motonave “Isola di Capraia” nel servizio di collegamento Tremiti-Termoli, è totalmente inadeguata”.

Questo il grido di dolore lanciato dal sindaco delle Tremiti, Antonio Fentini, al ministero delle Infrastrutture e Trasporti. Lo rende noto lo stesso sindaco con un comunicato.

Fentini ritiene che le caratteristiche tecniche della M/n Carloforte non le consentono di ottemperare a quanto contrattualizzato e comunque di assicurare un servizio adeguato alle esigenze dei residenti, in quanto i tempi di percorrenza sono lunghissimi e rendono impossibile il disbrigo di qualsivoglia incombenza.

Il disservizio segnalato è ancor più grave nelle giornate dedicate al trasporto delle merci pericolose, la ‘Carloforte’ a ciò autorizzata solo in deroga, in quanto non consente ‘stranamente’ l’imbarco di alcun passeggero nella tratta pomeridiana di andata e ritorno Termoli-Tremiti”.

Molto determinato il sindaco, preoccupato per i suoi concittadini e per quanti si recano alle Tremiti, per questa incresciosa situazione.

Conclude la sua missiva, indirizzata ai vertici del ministero, ribadendo che “l’inadeguatezza della Motonave ‘Carloforte’ discrimini i cittadini delle Isole Tremiti, sollecitando di voler porre in essere con immediatezza, l’adozione di ogni utile provvedimento volto a ripristinare dignitose condizioni di collegamento, al fine di assicurare i più elementari diritti dei cittadini tremitesi e degli ospiti, che mi onoro di rappresentare”.

Precedente Pellegrinaggio del corpo di San Timoteo: le reliquie a Roma Successivo Roma, presentazione del libro di Martino Midali